Zucca in agrodolce alla siciliana

Se un siciliano vi dice che ha pranzato o cenato con verdure, non pensate mai che queste siano dietetiche e salutari, perchè nelle nostre cucine le verdure sono almeno “maritate” ovvero ripassate in padella con abbondante olio, aglio e peperoncino…o sono “affogate” cioè cotte nel vino, con olive, acciughe, caciocavallo, o sono in agrodolce il che significa fritte e poi “ripassate”in agro, le verdure per noi sono “pipi ca muddica”, “mulinciani alla parmigiana” “caponatina“ed oggi la zucca con la menta…potrebbe sembrare un piatto leggero, diciamo che lo è in parte….perchè prima della menta le fettine di zucca son fritte, insaporite con aglio, poi con l’agrodolce e poi l’innocua mentuccia che rinfresca e fa digerire!

Qui niente è innocente, niente è dietetico, niente è come appare, perchè tutto diventa fritto o soffritto, tutto è saporito e goloso, tutto è intrigante e da scarpetta, tutto finisce in mezzo al pane, ma oggi vi voglio parlare di questa delizia tipicamente siciliana nata nella famosa Vucciria palermitana.

Un piatto povero, anzi poverissimo che voleva sostituire il fegato in agrodolce che potevano mangiare solo i ricchi, e veniva chiamata con tanta fantasia e colore “u ficato ri setta cannoli” ovvero il fegato dei sette rubinetti perchè preparato nella piazza del mercato che aveva il nome di “sette fontane”.

Tante in sicilia, come credo ovunque, le ricette popolane  che volevano sostituire quelle dei ricchi inarrivabili per la povera gente, vi consiglio se avete qualche minuto da perdere con me ,di leggere la ricetta e la storia delle sarde a beccafico per assaporare oltre agli odori e le usanze siciliane, anche un pò di storia e leggenda dei piatti https://www.dolcimerendeedintorni.it/sarde-o-alici-a-beccafico/ 

Una ricetta che qui è un antipasto o un contorno, magari per un virtuoso potrebbe essere un unico piatto vegano,  qui invece apre le danze a pasti luculliani, o diventa  un perfetto contorno per carne o pesce. Assolutamente stuzzicante dal  sapore decisamente dolce e particolare,  molto spesso sono le nostre pietanze virano verso il dolce, vi consiglio assolutamente di provarla …poi si sa la zucca è un alimento a basso contenuto di calorie e  come tutti gli ortaggi di colore arancione è ricca di caroteni, sostanze che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A e che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie quindi senza sentirci in colpa perchè è leggera …zucca fritta con la menta per tutti!

Print Recipe
Zucca in agrodolce alla siciliana
La zucca si presta a tante e tante preparazioni, oggi vi presento una ricetta tipica della mia terra, la zucca in agrodolce con mentuccia.La zucca a fettine viene fritta, nella versione light cotta al forno, e irrorata con l'agrodolce, l'olio di frittura aromatizzato all'aglio ed abbondante mentuccia .Da preparare assolutamente il giorno prima perchè la zucca si impregni di questi gusti ed aromi.Un contorno o un antipasto gustosissimo ed imperdibile se amate i gusti dolci siciliani.
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 4 minuti
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 4 minuti
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Tagliare a fettine sottili la zucca e friggere da entrambi i lati fiche non si ammorbidiscono leggermente.Man pano poggiare le fettine su un piatto da portata fino ad esaurimento della zucca.
  2. Nell'olio di frittura poggiare 3 spicchi di aglio e far leggermente dorare, poi da togliere.
  3. In un bicchiere preparare l'agrodolce emulsionando lo zucchero nell'aceto e versare dentro l'olio insaporito con l'aglio e distribuire sulle fettine di zucca.Cospargere con sale q.b. e tanta menta.
  4. D

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *