Triangoli al parmigiano

Triangoli al parmigiano

By 7 Ottobre 2015

20150922_11001320150922_11004620150922_11010120150922_11025920150922_120424

 

 

 

 

E qui intervengono loro...Eva e Claudio...non sapete chi sono? gli autori di Fables de Sucres anche questo blog fonte di tanta ispirazione con ricette che spaziano dal dolce al salato,prevalentemente con Pasta madre (che io ho defunto aihmè),ma anche tante buone e sfiziose cosine senz'altro da provare....ed io ho provato per me che son golosa ,ma anche per voi ,per darvi la possibilità di portare in tavola in breve tempo qualcosa di sfizioso per accompagnare  un'insalatona o  un tagliere di formaggi o semplicemente al posto del pane questi triangoli.

Soffici,profumati con quell'intenso aroma di parmigiano saranno una chicca sulla vostra tavola....parola mia!

http://blog.giallozafferano.it/fablesucre/triangoli-al-parmigiano-da-buffet/

Ingredients

Instructions

Premetto dicendovi che ne verranno veramente tanti con questa dose ed io per un pranzo in famiglia ne ho fatta mezza dose...certo si possono congelare e tenerli pronti,ma era giusto per dirvelo...

Testo riportato dal blog Fables de Sucre

Versate nella ciotola della planetaria la farina, il parmigiano con quasi tutta l’acqua, lievito di birra sbriciolato e lo zucchero. Fate partire la macchina dotata di gancio e quando prende corpo, diventando un unica massa, aggiungete il resto dell’acqua in due/tre volte lasciandola sempre assorbire bene dall’impasto prima di aggiungerne ancora. Infine il sale e successivamente l’olio EVO in più riprese, facendolo sempre assorbire molto bene prima di aggiungerne dell’altro. Portate ad incordatura, l’impasto deve essere liscio, omogeneo, elastico e le pareti della ciotola perfettamente pulite.
Togliete l’impasto dalla macchina, pirlatelo sul piano, senza mettere farina, fatene una bella palla e ponetelo a lievitare in una ciotola leggermente oleata con un goccio d’olio e passata con la carta da cucina, sigillate bene con pellicola e lasciatelo lievitare al caldo (28°C) fino al raddoppio, 1 ora e mezza circa.

Una volta raggiunto il raddoppio, ribaltate l’impasto sull’asse, sgonfiatelo delicatamente con le dita e allargatelo fino a formare un rettangolo spesso circa 1 cm. Con una rotella tagliapasta o con un tarocco fate dei tagli paralleli dividendo l’impasto in tre strisce di circa 10 cm di altezza. Poi nel senso opposto fate dei tagli anch’essi paralleli, sempre dell’altezza di circa 10 cm, in modo da avere così dei quadrati. Questi ora andranno ancora divisi nel senso della diagonale per ottenere i nostri triangoli. Prendeteli delicatamente e poggiateli su di una leccarda coperta da carta forno lasciando dello spazio fra i triangoli. Coprite con pellicola senza pressare e lasciate raddoppiare.
Preriscaldate il forno a 200°C in modalità statica, scoprite i triangoli e lasciateli all’aria fino al momento di infornare. Appena il forno è caldo spennellateli d’olio e create degli avvallamenti pressando con i polpastrelli, cospargeteli di semi di sesamo e cuoceteli per circa 15 minuti o fino a doratura.

Print
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *