Tortelli alla ricotta del maestro Massari

Arriva il periodo dei  miei dolci preferiti…i fritti del Carnevale!!

del Carnevale non mi importa pressoché  nulla, ma tutte la buona robina fritta del periodo mi fa impazzire, ricette regionali, italiane, estere venite a me e questa anno ho intenzione di assaggiare tutto e voi con me…o no??

Chiudiamo la bilancia nello stanzino e concediamoci queste delizie, Carnevale non è tutto l’anno…non parlatemi di chiacchiere al forno, qui non ne vedrete mai, non ditemi dei bomboloni al forno, qui non ne vedrete mai, non ditemi che i donuts  al forno sono eccezionali…sono semplicemente un ‘altra cosa…insomma signori miei, il fritto è fritto, goloso, appetitoso, godurioso e peccaminoso, ma non si vive  di fritto ed ogni tanto risolleva l’umore e da la felicità!!

L’anno scorso son rimasta con il desiderio di questi tortelli, non ricordo neanche il perché non li feci, ma questo anno inauguro così la stagione , con una ricetta al Top e del resto quando parliamo del maestro della pasticceria italiana cosa dovremmo aspettarci se non il meglio?? ed oggi il meglio l’ho qui davanti a me e scrivo questo articolo dopo essermi deliziata, ma tanto tanto con questi tortelli…

Una leggerezza assoluta, una scioglievolezza incredibile, una ricotta eccellente fanno di questi tortelli qualcosa di imperdibile.

I miei più che tortelli son venuti tortelloni, non avevo idea potessero sviluppare tanto, vi consiglio decisamente più piccini, anche se così son forse più golosi…ma vedete voi!! quello che vi dico e che ne vengono veramente tanti, io ne ho fatto mezza dose per assaggiare e ci siamo rimpinzati e ne sono avanzati…

Da “non solo zucchero ” vol.2

Print Recipe
Tortelli alla ricotta del maestro Massari
Dolce di carnevale super goloso e di facile esecuzione.Bignè fritti e farciti con ricotta dolce, una tentazione irresistibile!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
10 persone
Ingredienti
INGREDIENTI
  • 250 g. di acqua
  • 225 g di farina 00
  • 125 g di burro
  • 5 g di sale
  • 300 g di uova sei uova medie
  • 1/2 buccia di limone grattugiata
  • 12 g di zucchero
FARCIA
  • 400 g di ricotta scolata ed asciutta
  • 120 g di zucchero a velo
  • q.b. zucchero a velo per decoro
FRITTURA
  • 1 Lt di olio di arachidi
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
10 persone
Ingredienti
INGREDIENTI
  • 250 g. di acqua
  • 225 g di farina 00
  • 125 g di burro
  • 5 g di sale
  • 300 g di uova sei uova medie
  • 1/2 buccia di limone grattugiata
  • 12 g di zucchero
FARCIA
  • 400 g di ricotta scolata ed asciutta
  • 120 g di zucchero a velo
  • q.b. zucchero a velo per decoro
FRITTURA
  • 1 Lt di olio di arachidi
Istruzioni
  1. Prima di cominciare, scolare e setacciare la ricotta con lo zucchero a velo fino a renderla cremosa e vellutata.
  2. In un pentolino inserire l'acqua , il burro a pezzetti, il sale e lo zucchero portando quasi ad ebollizione.
  3. Versare la farina tutta in una volta e rigirare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema molto soda che si deve staccare dal pentolino senza lasciare tracce sul fondo
  4. Far intiepidire il composto e con uno sbattitore elettrico o in planetaria con frusta, unire le uova una per volta, inserire il successivo solo a completo assorbimento del precedente.
  5. Otterremo una crema morbida.
  6. Inserire il composto in sac a poche e formare su carta forno dei mucchietti.
  7. Vi consiglio non molto più grandi di una nocciolina, i miei sono venuti veramente enormi.
  8. Ritagliare la carta forno attorno ad ogni mucchietto e versare questo pezzetto di carta con sopra il tortello in olio bollente, dopo qualche attimo si staccherà e potrete toglierlo.
  9. Ovviamente l'uso della friggitrice è la cosa migliore perché l'olio rimarrà stabile in cottura ed i tortelli avranno la profondità per essere immersi e sviluppare bene
  10. Se non si ha la friggitrice usare un tegamino stetto ed alto con abbondante olio da cambiare a metà cottura per evitare che si usuri troppo e ne risenta la delicata preparazione dei tortelli.
  11. In realtà quando si parla di frittura la riuscita sta nell'eccellente olio stabile a 170°C ,nel non far annerire i fritti e non farli inzuppare immergendo in olio che non sia bollente.
  12. Rigirare bene fino a completo sviluppo e doratura girando molto spesso. Scolare su carta assorbente Farcire con la ricotta che avremo inserito in sac a poche. Decorare con zucchero a velo!
  13. Ovviamente la frittura da il meglio "fritta e mangiata"

Print Friendly, PDF & Email

6 pensieri su “Tortelli alla ricotta del maestro Massari”

  1. Parli di farcia alla ricotta, senza uova, ma nella foto il ripieno sembra giallo, come mai? Cmq al prossimo giorno libero proverò a farli! Quanto durano in frigo?

    1. Hai ragione😊la ricetta nasce con la ricotta e negli anni li ho fatti sempre così quest’anno non avedo premeditato la preparazione non avevo ricotta ed ho messo crema! Come tutti i fritti vanno mangiati subito non li terrei più di un giorno in frigo perchè perdono di fragranza non per altro!

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *