Torta zen , quasi una torta tenerina al cioccolato fondente

Se le cucine potessero parlare quanti bisbigli, quante telefonate, quante lacrime davanti ad un caffè, quanti sorrisi e risate, schiamazzi  e rumore di stoviglie e di cuori in tumulto.

Le aspettative e le attese al ritorno da scuola con il piatto in tavola, i compiti ed il rumore di stoviglie, di  planetarie, una volta erano silenziose fruste e cucchiai, poi sbattitori elettrici, poi  bimby!

E risale al mio primo bimby questa ricetta dal sapore antico e di dita leccate , di  facce sporche di cioccolato, di nasi incollati al forno, memorie  dal profumo inebriante

Non ricordo minimamente l’origine di questa ricetta, troppi anni sono passati, la ricetta era scritta sui fogli in un agenda, trascritta in un’altra  e poi un’altra agenda ancora con la calligrafia di mio figlio  ancora bambino che ricopiava per me ,poi con gli anni è stato  tutto è stato digitalizzato e si è persa sicuramente la poesia di certi gesti e certe attese anche quella di cercare il quaderno e sfogliare ricordando le altre ricette e dando uno sguardo ai titoli spesso dati dall’appartenenza …ciambella di Zia, torta di nonna, biscotti di Pia …

Gli anni passano, i figli crescono, ma mai troppo da non ricordare certi dolci e certi momenti  di vita intima, familiare e così alla soglia dei trenta anni ancora mio figlio chiede i dolci del tempo che fu e che non preparo da qualche anno , l’avevo quasi dimenticata.

In questo periodo di dieta ci sono decisamente meno dolci in casa, ma qualcosa di tanto in tanto vien fuori su sollecitazione…o ordinazione ? comunque vada oggi alla mia domanda preferisci una ciambella, muffins, cookies, la risposta è stata torta zen ed in un lampo la torta era pronta , peccato non  poterla assaggiare, ma la ricetta la conosco fin troppo bene, così il suo gusto e la sua consistenza e vi assicuro che è da urlo ed è da provare assolutamente, magari potete approfittare per smaltire del cioccolato fondente delle uova pasquali 

Vi lascio la ricetta di sempre , solo foto nuove per aggiornare quelle di tanti anni fa perchè merita veramente un aggiornamento !

Print Recipe
Torta zen, quasi una torta tenerina al cioccolato fondente
Una torta al cioccolato fondente dalla consistenza tenera e goduriosa da preparare in pochissimo tempo con l'aiuto del bimby
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 100 g di savoiardi o biscotti secchi
  • 200 g di zucchero di canna
  • 200 g di burro morbido
  • 6 di uova intere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 nocciolina di burro
  • 1 cucchiaio di pangrattato
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 100 g di savoiardi o biscotti secchi
  • 200 g di zucchero di canna
  • 200 g di burro morbido
  • 6 di uova intere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 nocciolina di burro
  • 1 cucchiaio di pangrattato
Istruzioni
Preparazione torta zen
  1. Inserire nel boccale il cioccolato a pezzi ed i savoiardi azionare le lame ed arrivare a vel 6 per polverizzare il tutto . Aggiungere lo zucchero di canna 30 sec. vel.5 Aggiungere il burro morbido azionare le lame vel.4 a 50° per 4 minuti Aggiungere con lame in movimento le uova una per volta dopo l'inserimento di ognuna, Inserire nel contempo un pizzico di sale.
  2. Ungere e cospargere di pangrattato una teglia da 35 X 40, versare l'impasto, livellare
Cottura
  1. Cuocere in forno caldo a 180° per 35/40 minuti. Toglier dalla teglia ben freddo, tafìglaire a quadretti e conservare in frigorifero.

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri su “Torta zen , quasi una torta tenerina al cioccolato fondente”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *