Torta o “Gateau di mele”

Oggi vi presento una delle torte di mele più buone mai mangiate e  nel contempo la torta che  fa sentire meno in colpa se dopo la prima fetta, si  taglia la seconda e poi piccola piccola la terza fetta !

Una torta adocchiata da tempo nel blog di una cara amica, Loredana Pittore, che con il suo bellissimo blog giornalmente mi conquista con  immagini  e con ricette  magiche …magiche le atmosfere che riesce a creare e che ti portano accanto a  quelle sue tavole dove nell’immaginario allunghi la mano per cogliere l’essenza delle sue prelibatezze.

Sua la torta “Gateau di mele”  con un velo di pastella che tiene unito  un concentrato di fettine di   mele sottili irrorate con limone e poi immerse in questa pastella che contiene il minimo zucchero che si possa immaginare per un dolce  e poi, aggiunta personale golosa, una manciata di uvetta ammorbidita nel rum…

Non fette di torta, non fette di gateau, ma fette di piacere se si ama la frutta, le torta genuine, l’essenza del dolce senza cadere nello stucchevole o nell’artificio.Insomma una torta dalla consistenza morbida, umida dove la dolcezza naturale delle mele e la scioglievolezza dell’insieme conquista il palato.

Dire che ne sono stata conquistata io , tant’è che ne scrivo un articolo, sarebbe normale, ma lo stupore nel sentire mio marito , il mio alimentarista, nonché fustigatore alimentare, entusiasta da questa torta tutta frutta e quasi senza zucchero ed anche lui si è concesso una bella fetta, la seconda e la terza solo io , ma di nascosto mentre lui era distratto!

Ideale a colazione, ma per tutti gli spuntini che vogliamo senza troppi sensi di colpa!

Vi consiglio di leggere la ricetta, mettervi all’opera e ditemi subito la vostra.

In primis ringrazio Loredana per questa bella ricetta ,che arricchisce il mio blog e la sezione di dolci con mele ,e non perdetela di vista!!

Print Recipe
Torta o "gateau di mele" tutta frutta
Quasi difficile chiamarla torta per l'alta concentrazione di mele tenute insieme da un accenno di impasto per torta con pochissimo zucchero con un'alta concentrazione di dolcezza, gusto e natura.Le mele sono sottilissime e tantissime e sono l'ingrediente principale e questo delizioso "gateau" si arricchisce a piacere anche di uvetta ammorbidita nel rum per conferire una nota più intrigante al nostro dolce.
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
teglia da 20 cm
Ingredienti
  • 5 di mele a fettine sottili
  • 2 di uova intere
  • 100 g di latte
  • 20 g di burro
  • 50 g di zucchero di canna
  • 70 g di farina 00
  • 50 g di uvetta ammollata in acqua e rum
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
teglia da 20 cm
Ingredienti
  • 5 di mele a fettine sottili
  • 2 di uova intere
  • 100 g di latte
  • 20 g di burro
  • 50 g di zucchero di canna
  • 70 g di farina 00
  • 50 g di uvetta ammollata in acqua e rum
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Istruzioni
  1. Prima di cominciare la preparazione del gateau , ammollare l'uvetta in acqua e rum ed accendere il forno a 180°
  2. Riscaldare il latte in modo da far sciogliere il burro.In una ciotola unire le uova e lo zucchero montando con una frusta,aggiungere il latte e burro, la farina setacciata con il lievito, la vaniglia .
  3. Tagliare le mele a fettine sottilissime irrorandole con succo di limone per non farle ossidare e mescolare mentre affettiamo.
  4. Raccogliere le mele sgocciolandole ed unirle alla pastella, aggiungere l'uvetta e mescolare anche con le mani in modo che la pastella inumidisca tutte le mele.
  5. Imburrare ed infarinare una teglia da 20 cm e versare tutto dentro livellando e pigiando leggermente,
  6. Cuocere in forno preriscaldato, statico a 180° per circa 45 minuti. La torta al suo interno deve essere umida e cremosa.
  7. Spolverare con abbondante zucchero a velo vanigliato e se piace con cannella.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *