Torta di mele in estate perchè no…

Torta di mele in astate perché no...

By 16 Luglio 2017

intera copiafetta copiafetta obliqua copiaIndubbiamente anche la cucina e la preparazione dei dolci ha una stagionalità, vuoi per la scelta delle materie prime, vuoi un fatto climatico, vuoi le suggestioni stagionali, fatto sta che della torta di mele in estate non ne parla nessuno...o quasi! ed è su questo "quasi"che si gioca la partita...stavo leggendo dei post su F.B. quando mi imbatto in quello della famosissima, nonché eccezionale Pinella ...per me guardare ammirata i suoi dolci è come guardare la Gioconda...rimango rapita, affascinata, estasiata e per me i suoi dolci sono irraggiungibili proprio come il sorriso soddisfatto ed enigmatico di Monna Lisa (come me non lo ha nessuno...il sorriso of course ) che sarà sicuramente quello di Pinella nell'ammirare i suoi capolavori...quindi si evince che guardo e passo...poi diventa "umana" nel mio senso del termine e se  ne esce con un post di una semplice torta di mele!

"Ommiodio Ommiodio" una cosa facile, adatta a me e se lei dice che è la migliore è così, quindi si salva la ricetta,  parte il trip, ma in una delle giornate più calde di questa nostra estate siciliana non ho mele e nessuna intenzione di uscire e quindi devo "ripiegare" sulla famosa crostata morbida che scopro per caso mettendomi alla ricerca di chi è costei e faccio il pieno virtuale di ricette di Marina Braito aspettando le mele...oggi le mele ci sono, non saranno quelle perfette, ma la combine di questo dolce fa si che  queste mele imperfette siano perfettissime,  un dolce squisito per cui W la torta di mele in pieno  Luglio tra cocomeri, onde  e granite!

alta copiaAbbandonate l'idea del tè caldo e del caminetto, abbandonate l'idea del plaid sul divano e del confort food della giornata piovosa, abbandonate le vostre resistenze ed abbandonatevi all'incommensurabile piacere di una fetta di torta di mele con gelato alla vaniglia per par condicio vista la stagione!

Aveva ragione Pinella, hanno ragione tutte le amiche che appena ho nominato Marina Braito son andate in brodo di giuggiole proponendomi una sfilza di sue ricette...come giustamente ha detto lei ...un revival nostalgico...ma ci sta, ci sta perché il revival fa ricordare buoni sapori e la certezza di ricette perfette il che in un epoca di blogger mordi e fuggi fa tanto piacere, sapere di una donna che ha storia (senza esagerare...storia in senso lato, perchè è una bella e giovane donna )  e notorietà è tranquillizzante e rassicurante...sarà solo una torta di mele, ma che torta di mele, tutta notorietà e successo meritato...poi sarà stato un successo dell'epoca, probabilmente neanche immaginato, ma val giusto la fama che l'accompagna a tutt'oggi!

Fate mente locale  se avete gli ingredienti, uova, farina, burro li avrete  sicuramente, panna e mele non è detto...certo, c'è chi ha in congelatore o frigo rimanenze di namelaka al cardamomo con bacca di vaniglia del Madagascar, chi ha giusto giusto della glassa Barry rosso fuoco che avanza e da vita e delle misere monoporzioni ad effetto scenografico, non le voglio neanche  guardare sigh ! chi tiene mousse alla liquirizia o al tè matcha, cose comuni nelle vostre case  come il tè Star a casa mia...io ho dovuto impegnarmi e comprare panna e mele, il frigo urlava disperato, ma voi se manca qualcosa  procedete spediti nell'acquisto e nella realizzazione di questa fantastica torta di mele four seasons se siete tipe accomodanti come me,  perché come dice Pinella nel suo articolo" Il paradiso non può attendere" e così sia...

A voi l'ardua sentenza...e condividete se l'articolo vi è piaciuto...dico siamo in oltre 25.000 e ne blog solo 250 like????dico scherziamo ???quici vuole solidarietà e condivisione!!

Ingredients

Instructions

Setacciare la farina con il lievito.
Aggiungere il burro freddo a pezzetti, quindi lo zucchero ed impastare fino ad ottenere un briciolame non omogeneo che divideremo in circa tre parti una maggiore per il fondo, una parte per lo strato intermedio, l'ultima parte la sbricioleremo sulla torta pronta.
Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera di 24 cm  di diametro o ricoprire la teglia con carta forno.
                                       Versare la prima  parte dell'impasto in briciole , circa la metà, sul fondo dello
stampo in modo da creare uno strato uniforme.briciole copia
mele copia
Sbucciare ed affettare le mele con spicchi  sottili di pochi mm di spessore e adagiarle sul fondo sopra l'impasto creando uno strato omogeneo di frutta.
briciole sopra e sotto copiaRicoprire con metà del briciolame restante.
Infornare a 180°C per circa 20 minuti.
Montare le uova con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungere la panna e lo yogurt.
Trascorsi i 20 minuti, versare la crema sulla torta ed infornare di nuovo per circa 40-50 minuti
 La torta sarà cotta quando è abbastanza resistente al tatto la torta è umida quindi non potremo fare la classica prova stecchino, è una torta molto umida.
crumble copia
Durante la cottura del dolce, versare l'ultima parte di briciolame rimasto sul fondo di una teglia da biscotti e far cuocere fino a completa doratura, sgranando ogni tanto la frolla con l'aiuto di una forchetta.
Far raffreddare la torta per almeno 3-4 ore prima di estrarla dalla tortiera  con grande delicatezza. Rivestire la superficie con i granelli di crumble e spolverare con abbondante zucchero al velo, potete anche pennellare con un velo di confettura di pesche per non far cadere il crumble, potete anche se piace aromatizzare in fase di preparazione il crumble con un pizzico di cannella(mia variante).
In inverno Pinella consiglia una salsa inglese, in estate io vi suggerisco con una pallina di gelato vaniglia.
VERSIONE BIMBY:
inserire nel boccale farina ,burro e lievito 20 sec.vel 5.
Dividere il bricolage in due parti u,na metà disporla sulla teglia con cerchio apribile con carta forno. Sopra questo strato disporre le fettine di mele a spicchi di pochi mm.
Ricoprire con metà delle briciole  rimaste e cuocere per 20 minuti.
L'ultima parte delle briciole  allargarlo  su una teglia con carta forno e far cuocere rigirando sempre per sgranare in forno per circa 10 minuti a 180°C.
Infornare la torta composta di briciole, mele e briciole e dopo 18 minuti  inserire nel boccale le uova con lo zucchero di canna con farfalla 2 min.ve. 4 aggiungere yogurt e panna 30 sec.vel.4 e versare sulla torta e rimettere in forno per 45 minuti.
Sfornando la torta far raffreddare e lasciare anche qualche ora in frigo prima di servire.
Versare il crumble sulla superficie, per far aderire meglio è possibile spennellare leggermente con un velo di confettura di pesche.
Guarnire con zucchero a velo.

 

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

2 Responses to Torta di mele in estate perchè no…

  1. Lorenza

    La inserisco nel programma dolcettoso settimanale 🙂 già me gusta!

  2. Antonella

    Questa volta deve essere perfetta, il lievito 4 g.Aspetto foto e giudizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *