Tiramisù Montersino con uova pastorizzate

Tiramisù Montersino con uova pastorizzate

By 21 settembre 2016

fetta copiafetta alto copiaIl  TIRAMISU' tanti padri e leggende confuse intorno alla nascita del più classico dei dolci italiani che in realtà nacque a Treviso nel 1970.

Prese  le mosse da una sorta di zabaione chiamato  lo sbatudin,  ma con qualche influenza arrivata dalle regioni vicine
Questo dolce è così buono che è come se ci fosse da sempre.

Fa parte della nostra vita.

Feste a parte è il dolce italiano per eccellenza  più conosciuto all'estero...pasta ,pizza e tiramisù!

Vi dico  subito che il “tiramisù” originariamente era anche “tirame sù”, visto che il dolce ha un luogo di nascita ben preciso: Treviso.

Come accennavo sopra  tutto nacque dallo “sbatudin”, dolce povero ed energetico a base di tuorlo d’uovo montato con lo zucchero, destinato soprattutto ai bambini, agli anziani e ai convalescenti.

Nella ricetta originale gli ingredienti sono mascarpone, uova, zucchero, savoiardi, caffè e cacao in polvere. Occorre montare tuorli d’uovo e zucchero, poi aggiungere il mascarpone e gli albumi d’uovo montati. Si inzuppano i savoiardi nel caffè e si alternano con gli strati di crema di uova e mascarpone, spolverando alla fine con il cacao. Punto fondamentale, la crema.che deve rimanere morbida e abbondante, senza farsi assorbire completamente dai savoiardi. Nella ricetta classica originale non compaiono né liquori, né il cioccolato all’interno degli strati.

Poi negli anni per dare un gusto più accattivante fu inserito il liquore , il più indicato è diventato  il Marsala.

Così agli inizi degli anni ’70, non inventando nulla, ma solo unendo ingredienti da sempre utilizzati e a tutti noti, è nato un dolce che ha scatenato la fantasia di molti e la voglia di primogenitura da parte di tutti”.

In 50 anni non ha mai stancato e da questa ricetta tante, ma tante  varianti ed anche i più noti pasticceri si son sbizzarriti per darne una loro versione.

Diciamo pure che per motivi di sicurezza  ultimamente non  si usano più uova crude, ed anche io cresciuta a zabaioni ed uova fresche  da bere col buchino (...e sopravvissuta) son diventata molto esigente da questo punto di vista e pastorizzo tutto...ed in questo mio spirito di sicurezza alimentare  a tutti i costi per il tiramisù mi affido alla ricetta eccellente di Luca Montersino con base pastorizzata!

molto semplice da fare ,molto molto buona vi racconto un pò com fare....

Ingredients

Instructions

 

Preparare  la crema base montando i tuorli con i semi di vaniglia nella planetaria, nel  frattempo  in un pentolino unire zucchero e acqua e portare ad ebollizione fino a 121° C (usate un termometro da cucina).se ne siete sprovvisti dal momento dell'ebollizione aspettare 3 minuti .

Versare lo sciroppo a filo al bordo del boccale della planetaria  mentre i tuorli montano diventando gonfi e spumosi. Ci vorranno circa 10 minuti, Porre in contenitore ermetico in frigo fino al momento dell’utilizzo. Nel boccale pulito montare la panna, unire alle uova il mascarpone con una frusta a mano e quando sarà ben amalgamato,unire la panna sempre delicatamente con movimenti dal basso verso 'alto.Unire il marsala (è una mia aggiunta personale rispetto alla ricetta)al caffè freddo Inzuppare i savoiardi nel caffè .

Alternare  uno strato di crema ed uno di savoiardi e ripetere ancora.

Spolverare con cacao amaro e porre in frigo per qualche ora prima di servire.

Se vi piace decorare il tiramisù con decori montare della panna zuccherata e via di sac a poche e  fantasia.

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

7 Responses to Tiramisù Montersino con uova pastorizzate

  1. licia

    Ciao Antonella,con questa dose che teglia usi ? Più o meno per farmi un idea se dividere in due teglie o una unica,da portare a cena da amici.Grazie Lucia

    • Antonella

      hai rgione!!ora lo scrivo in ricetta ;-),comunque una da 26,28 cm oppure 2 da 20

    • Antonella

      hai ragione!!ora lo scrivo in ricetta ;-),comunque una da 26,28 cm oppure 2 da 20,grazie

  2. lucia

    Grazie mille

    • Antonella

      Lucia ti chiedo scusa!!!ho risposto da Gmail e non dal blog e non mi sono accorta che ti riferivi al tiramisù io pensavo alla crostata….scusa ancora.Io uso due pirofile una di 30x 22 ed un’altra più piccola di 20×20 e generalmente la piccola la dedico ai bimbi con bagna al cioccolato,la grande come da ricetta.Nell’insieme è sufficiente per 12 persone dopo cena.Spero d’essere arrivata in tempo

  3. daniela

    ma c’è il rischio che le uova si smontino?

    • dolcimerendeedintorni

      Buongiorno Daniela, se ti attieni alle istruzioni vedrai che non smontano,Fatto e rifatto tante volte perché uova crude non ne uso più sempre perfetto 🙂
      Sembra difficile la prima volta, poi ti renderai conto che invece è facilissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *