Struffoli

Struffoli

By 19 Dicembre 2015

"Gli struffoli sono i dolci più napoletani che ci siano. A pari merito con la sfogliatella e la celebre pastiera, e certo più del babà, di origine polacca. Chi ha inventato gli struffoli? Non i napoletani, nonostante la loro proverbiale creatività. Pare che nel Golfo di Napoli ce li abbiano portati i Greci, al tempo di Partenope. E dal greco deriverebbe il  nome  “struffolo”: precisamente dalla parola  “strongoulos”, arrotondato."ed io ad una Napoletana mi sono rivolta per questa ricetta 

Vi accorgerete che ciascuno ritiene che i “propri” struffoli siano quelli autentici: quelli della tradizione, tramandati da una nonna, una mamma o – ancora meglio! – da una zia monaca. Quest’ultima, quando c’è, è una garanzia: a Napoli un tempo gli struffoli venivano preparati nei conventi, dalle suore dei vari ordini, e recati in dono a Natale alle famiglie nobili che si erano distinte per atti di carità.

Augurano abbondanza e prosperità quindi come buon auspicio non devono mancare nelle tavole natalizie non possono mancare

Instructions

Su di un piano da lavoro formare una fontana con la farina, al centro inserire  tutti gli ingredienti, iniziare ad incorporali alla farina fino ad ottenere un impasto morbido ( la consistenza deve essere come una pasta frolla), se l' impasto risulta appiccicoso basta aggiungere altra farina, al contrario potete aggiungere l'albume avanzato oppure un pò di succo di arancia o anche altro liquore.
Lasciar riposare  l'impasto  in frigo o a t.a. per circa 30 min. coperto.
Prendereun piccolo pezzo dall'impasto rotolare  con le mani sulla spianatoia  a formare un cilindrato  spesso 8-10 mm, con l'aiuto di un coltello non dentellato o di una spatola tagliatelo in tanti tocchetti ( circa 8-10 mm), rotolateli con le mani un pò sul tavolo da lavoro e tuffateli nell'olio bollente, appena verranno a galla e diventeranno dorati, con l' aiuto di una schiumarola, scolare  bene e lasciar asciugare su dei fogli di carta assorbente.

In una pentola grande sciogliere a fuoco dolce il miele, lasciar  raffreddare qualche minuto e versare  dentro gli struffoli fritti, girare cercando di ricoprirli tutti con il miele.

Versateli gli struffoli nel vassoio di portata formando una montagnola o una coroncina, ma potete anche sbizzarrirvi con le monoporzioni.

Cospargere i confettini colorati in superficie e decorare a piacere con i canditi.
Note: potete conservarli in dei sacchetti di plastica per alimenti anche per 10-15 giorni solo fritti, poi li farcirete  con il miele al momento del consumo.

Anche con il miele si conservano a lungo !

Con il BIMBY INSERIRE TUTTI GLI INGREDIENTI COME DA RICETTA NEL BOCCALE MODALITA' SPIGA

Print
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *