Pizza in pala a modo mio

Print Friendly, PDF & Email
Print Recipe
Pizza il pala a modo mio
Finalmente la pizza in pala a casa mia. La pizza in pala impazza, locali, pizzerie, sul web , amatoriale o professionale è il vero trand della panificazione e la gente è disposta a uccidere pur di rivendicare le origini, gli ingredienti il mix perfetto!! Io non sono tra questi e non vi dico la mia è la pizza in pala perfetta, ma credetemi è così buona che tra amici è stata dichiarata la migliore pizza fatta da me fino ad oggi, vi basta??altre certificazioni non ne posso fornire! un mix di farine varie per una lunga maturazione, ben 48 ore di frigo, farine di soia, di riso e semola per dare croccantezza e sapore, insomma non è una pizza che nasce per caso , ma il frutto di molti esperimenti e poi arriva la sera che i miei assaggiatori dicono di si ed io sono felice e soddisfatta e la propongo a voi sperando vi piaccia come è piaciuta a me!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 48 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
  • 680 g di farina per pizza w 350 o per lunga maturazione
  • 100 g di farina di riso
  • 50 g d ifarina di semola
  • 50 g di farina di soia
  • 700 g di acqua
  • 3 g di lievito compresso
  • 15 g di sale
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 48 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
  • 680 g di farina per pizza w 350 o per lunga maturazione
  • 100 g di farina di riso
  • 50 g d ifarina di semola
  • 50 g di farina di soia
  • 700 g di acqua
  • 3 g di lievito compresso
  • 15 g di sale
Istruzioni
  1. Setacciare le farine ed inserire nella ciotola della planetaria. Sciogliere il lievito in un dito di acqua e con la foglia in movimento unire l'acqua a filo impastando alla minima velocità.
  2. Dopo aver inserito tutta l'acqua aumentare la velocità, dopo qualche giro aggiungere il sale ed impastare fino ad incordare l'impasto che si aggrapperà tutto alla foglia ripulendo la ciotola.
  3. Alzare di parecchio la velocità facendo sbatacchiare parecchio l'impasto, non esagerate però per non distruggere la maglia glutina formatasi.
  4. Raccogliere l'impasto e poggiare in una ciotola capiente, sigillare e lasciare a temperatura ambiente circa due ore poi riporre in frigo fino a 48 ore ,Se cominciate l'impasto alle 16 potrete tirar fuori alle 15 dell'indomani ed averla pronta per cena.
  5. Prelevare l'impasto dal frigo almeno sei ore prima di preparare la pizza.
  6. Far acclimatare e lievitare tre ore in ciotola.L'impasto in frigo si sarà leggermente gonfiato ed apparirà qualche bollicine.
  7. Dopo le tre ore dare un giro di pieghe a tre, e dividere l'impasto in quattro parti da riporre in 4 ciotole con chiusura sotto e sempre sigillando con pellicola far lievitare ancora un paio di ore.
  8. Spolverare con abbondantissima semola la spianatoia e allargare leggermente l'impasto conferendo una forma rettangolare o ovale ai quattro panetti.
  9. Se non si allargano, lasciar rilassare l'impasto ed attendere 15 minuti prima di allargare ancora, lasciare ancora 10 minuti e conferire la dimensione finale e poggiare in teglia quando il forno sarà a temperatura 250° modalità ventilata.
  10. Condire la pizza direttamente in teglia icon pomodoro ed infornare sul fondo del forno . A 3/4 di cottura unire la mozzarella e gli altri condimenti .
  11. Se la desiderate bianca ungere bene i polpastrelli e delicatamente oleate la superficie in modo che non risulti troppo secca al momento di condire con mozzarella.
  12. Io ho preparato una NORMA con pomodoro , mozzarella, melanzane fritte e ricotta salata appena sfornata
  13. Poi una semplice margherita con pomodoro e mozzarella
  14. Poi una pizza bianca con mozzarella, zucchine grigliate, pomodorini confit conditi con olio , menta e sale
  15. L'ultima con mozzarella e melanzane fritte.
  16. Suggerimenti, la mozzarella fior di latte fatela scolare per qualche ora prima di usarla altrimenti inumidirà troppo la pizza La mozzarella di bufala io la consiglio solo a crudo a mo' di focaccia perché secondo me rilascia troppa acqua per quanto si faccia scolare. se vi piacciono le pizze croccanti ed asciutte. Tutti i salumi vanno poggiati sulla pizza in uscita dal forno.
  17. Credo di avervi detto tutto e per qualsiasi chiarimento o commento lasciate un commento all'articolo!

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *