Frittata di cipolle alla maniera di casa mia

Print Friendly, PDF & Email
Print Recipe
Frittata di cipolle alla maniera di casa mia
La frittata è un must della cucina italiana, ormai un pò dimenticata, un pò sottovalutata, ma tanto buona nelle mille versioni possibili.In estate un bel panino con la frittata, sarò impopolare, sarà poco figo e poco trend, ma è una goduria, se la frittata è con la cipolla poi va proprio a ruba! Frittata classica con uova, parmigiano, sale e cipolla molto ben soffritta, ma non indigesta per cui in ricetta vi spiego come renderla più dolce e digeribile.
Cucina Italian
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 8 minuti
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
  • 10 di uova
  • 4 cipolle bianche
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio per la frittura
Cucina Italian
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 8 minuti
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
  • 10 di uova
  • 4 cipolle bianche
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio per la frittura
Istruzioni
  1. Per evitare che le cipolle risultino indigeste o pesanti da digerire, basterà lavare ed affettare fini le cipolle almeno un paio di ore prima e lasciare in ammollo con acqua fredda, cambiandola spesso,in questo modo andrà via l'odore sgradevole se in eccesso e ne guadagnerà la digeribilità.
  2. Mettere in padella con olio evo ed un goccio d'acqua, le cipolle devono soffriggere lentamente senza friggere, devono piuttosto appassire fino a 3/4 della cottura sempre con un poco di acqua per evitare che si asciughino velocemente.Negli ultimi minuti della cottura alzare un pò la fiamma e far leggermente dorare.
  3. Prelevare le cipolle con la schiumarola in modo che non grondino di olio della frittura e lasciare qualche minuto in un colino.
  4. Battere le uova, aggiungere le cipolle, il sale, il parmigiano e versare in una capiente padella antiaderente ben oliata e coprire con coperchio facendo cuocere a fuoco lento in modo che rassodi cuocendo prima di cambiare il lato alla frittata.
  5. Può essere servita calda, ma dopo qualche ora è molto più gustosa e golosa.

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *