Polpette con il sugo della tradizione

Mio marito sostiene che io sia nata per fare polpette…al sugo, alla pizzaiola, in agrodolce, semplicemente arrosto o con le foglie di limone, sono strepitose , ma in pole position ci sono senza dubbio loro, le mitiche polpette al sugo!!

Sono super apprezzate dal marito, ma anche dai figli e da tutto il parentado, infatti quando le preparo non mi limito a far polpette, ma a sfamare un esercito!

Da quando mia figlia è sposata e mio figlio vive da solo ed i miei genitori un pò più anziani le polpette vengono preparate in quantità industriale, suddivise per nucleo familiare e portate a domicilio e non mi viene risparmiato niente, tanto meno la consegna a domicilio con preavviso e la sparizione dei contenitori che sono costretta poi a ricercare nelle case loro!!

Cosi’ faceva mamma e mi ritrovo a rifare le stesse cose con le stesse modalità!

Mio marito quando mi vede prepararle rimane sempre stupito dal pentolone sui fornelli  e devo sempre spiegare che non mangerà polpette per tutta la vita, ma si e no ne rimarranno per il nostro pranzo e forse un avanzo gradito per l’indomani.

A lui piacciono sopra gli spaghetti come in Lilli ed il vagabondo, io preferisco maccheroni e tanto parmigiano, ma per praticità si fa una volta così una volta colì , spesso dico di non avere spaghetti giusto per par conditio!!

In realtà ho postato questa foto perché era ora di pranzo, perché mi piacevano i colori, perché le polpette in fin dei conti le sappiamo fare tutti, ma arriva la voce…”ricetta”?? rimango sempre un pò sbalordita dalla richiesta di ricetta dei piatti della tradizione, che molto spesso è tradizione familiare, che poi modifichiamo in base ai gusti dei commensali.

Chi mette aglio e prezzemolo, per me poi l’aglio è indigesto e le rende meno delicate, se mio figlio vede verde va in tilt e comincia la vivisezione della polpetta, se le friggo mia figlia dice che sono pesanti, ma non è vero, e quindi stringi stringi e mie polpette sono fatte semplicemente così per chi volesse saperlo …

Print Recipe
Polpette con il sugo della tradizione
Le polpette della tradizione, semplici, gustose e comode perché si possono preparare con largo anticipo.Fritte o no prima di essere immerse nel sugo, tanto sugo per poter condire la pasta o fare abbondante scarpetta se si vuole evitare la pasta.Primo e secondo in un unica portata, a casa mia è il piatto preferito della domenica e non bastano mai. Ne preparo sempre tante anche da congelare per le emergenze perché non perdono mai il loro gusto e la loro bontà!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 90 minuti
Porzioni
6 porzioni
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 90 minuti
Porzioni
6 porzioni
Istruzioni
  1. Ammorbidire le fette biscottate nel latte caldo, quando saranno sciolte finire di sminuzzarle con la mano per eliminare i pezzetti.
  2. Unire al tritato, le fette, l'uovo, l'olio, il sale, il parmigiano ed unire il tutto amalgamando bene.
  3. Preparare le polpette e friggere in una padella con abbondante olio di semi. Eì possibile anche evitare questo passaggio e saranno comunque buonissime, io più spesso procedo così!
  4. Tritare la cipolla e far leggermente imbiondire in un tegame capace.
  5. Unire la passata ed immergere le polpette fritte o no, salare ed aggiungere un cucchiaino abbondante di zucchero e far cuocere a fuoco bassissimo con coperchio a fessura per circa 90 minuti rigirando delicatamente di tanto in tanto.
  6. Le polpette come pure il sugo saranno più buone se preparate con largo anticipo, tipo la sera per il pranzo dell'indomani o di mattimaìna presto per il pranzo...insomma non vanno cotte e mangiate, ma devono insaporirsi.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *