pizza-Bonci-1

Pizza in teglia Bonci

Pizza Bonci
pizza Bonci 3

Rifatta la pizza, rifatte le foto, rifatto l’articolo, tutto nuovo, di unico ed insostituibile il gusto di una pizza, leggerissima, a lunghissima lievitazione, e semplicissima da fare.

Da tanto t avevo  l’intenzione di rifarla, ma poi occupata dalle novità il vecchio viene un pò tralasciato, ma viste le richieste e le volte che questo articolo viene visualizzato era doveroso dare una restaurata .

Identica ricetta , nessuna modifica all’originale del famoso pizzaiolo Gabriele Bonci, a proposito anche lui si è rifatto il look perdendo ben 45 Kg, un figurino!

Chiamarlo pizzaiolo è riduttivo perchè è lui che negli anni è stato l’artefice di un nuovo modo di fare la pizza usando farine con germe di grano, una ricerca assoluta degli ingredienti e dall’avere  una piccola pizzeria ora è un guru della pizza ed a a buona ragione.

Ovviamente a Roma anche io ho fatto la fila per assaggiare la sua pizza con condimenti strepitosi e con mille variazioni stagionali ed assoluta attenzione alla genuinità degli ingredienti.

Insomma fila elunga attesa , pizza mangiata seduta su un marciapiede, ma ne valeva la pena!

Ovviamente a casa viene il desiderio di replicare e quindi al ritorno dal viaggetto comincio con la ricerca e con la  realizzazione di questa sua ricetta e soddisfatta allora, sono soddisfatta anche oggi nonostante negli anni tra le mie mani siano passate centinaia di impasti e pizza diverse.

La caratteristica è la “mollezza” dell’impasto finale che va letteralmente versato in teglia senza pieghe di rinforzo o altro per un risultato strepitoso…croccante sotto, leggera ed alveolata , gustosa e saporita e poi semplicissima da realizzare.

Io per forza di cose sono arrivata a 42 ore di sosta in frigo e la cosa credo che abbia  solo giovato all’impasto in termini di digeribilità.

Piccolo neo, ho scordato il sale nell’impasto…meno male che il condimento saporito ha ovviato al problema, voi state attenti però !

Vi lascio la ricetta e ricordate di taggarmi sui social alla realizzazione di qualche mia ricetta

Print Recipe
Pizza in teglia Bonci
Una pizza in teglia senza impasto, a lunga lievitazione, semplicissima da fare, assolutamente digeribile e leggera, squisita al gusto del famoso pizzaiolo Gabriele Bonci .
pizza-Bonci-1
Tempo di preparazione 24 ore
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 20 ore circa
Porzioni
2 teglia 60 x 60
Ingredienti
  • 500 g di farina forte 0 Con proteine 12, 50
  • 400 g di acqua
  • 3 g di lievito di birra
  • 8 g di sale
  • 1 cucchiaio di olio EVO
Tempo di preparazione 24 ore
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 20 ore circa
Porzioni
2 teglia 60 x 60
Ingredienti
  • 500 g di farina forte 0 Con proteine 12, 50
  • 400 g di acqua
  • 3 g di lievito di birra
  • 8 g di sale
  • 1 cucchiaio di olio EVO
pizza-Bonci-1
Istruzioni
  1. Sciogliere il lievito nell'acqua e versare sulla farina girando con un cucchiaio di legno facendola assorbire
  2. Con il tarocco cominciare i vari giri di pieghe tirando l'impasto in ciotola dal bordo verso il centro a giro facendo riposare l'impasto dieci minuti dopo ogni giro . I giri di pieghe saranno complessivamente cinque o sei .
  3. Sigillare con pellicola e riporre in frigo per 24 ore, ma potete arrivare a 48 come la pizza in foto. Prelevare dal frigo attendere un'ora .
  4. Irrorare una teglia con i olio e versare direttamente dalla ciotola l'impasto in teglia.L'impasto sarà pieno di bolle e molto molle e far lievitare in teglia a 26°ancora per un'ora . L'impasto da 1 kg di farina, va diviso in due teglie da 60 x 60 se si desidera dello spessore in foto.
    Pizza-Bonci-impasto
  5. Allargare, far rilassare ulteriormente l'impasto fino a raggiungere con l'impasto ai bordi della teglia.
  6. Condire con pomodoro , sale, origano ed olio e infornare a 250 ° forno statico per 10 minuti , abbassare a 230° ventilato e proseguire la cottura per altri 10 minuti, togliere la pizza dal forno condire con la mozzarella ben scolata ed infornare fino a cottura , per circa 7 / 8 minuti.
  7. La pizza è pronta per essere gustata ed apprezzata in tutta la sua leggerezza e bontà.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *