Pizza in teglia Bonci

Pizza in teglia Bonci

By 23 Settembre 2015

pizza intera copiaIl desiderio ed il ricordo di questa pizza mi è rimasto da Maggio quando a Roma ho potuto assaggiarne un trancio....ne avevo sentito parlare tanto,generalmente questi "grandi" o si amano o si odiano per i loro metodi ed affermazioni a volte poco ortodosse, certi i metodi non consueti che fanno alzare la levata di scudi...io vi dirò che mi astengo da giudizi e mangio la pizza!

Certo l'aspettativa era grande e devo dire ampiamente ripagata sebbene mangiata in uno stend di una fiera seduta su uno scalino  me la sono proprio gustata...di proposito scelgo la classica pomodoro e mozzarella perchè desidero sentire il gusto dell' 'impasto non dei condimenti che son buoni, ma appesantiscono ed a volte falsano i sapori...mi ha colpito la leggerezza e la croccantezza della base e la fetta riusciva a rimanere tesa, ma morbida al morso e come vi ho detto prima ben croccante, ottimi anche i condimenti ovviamente ...insomma una pizza  veramente giusta!

Certo dalla pizza in pala  che fanno loro a quella che facciamo a casa, per quanto la ricetta sia alla portata di tutti è difficile replicare vuoi solo per il forno....morale ho voluto provare!

Alle 24 ore dall'impasto chiamo però  in soccorso le mie amiche impastatrici infaticabili e curiose quanto me perchè l'impasto era una semi poltiglia...devo dire che senza impasto ne ho fatte,ad alta idratazione pure,ma l'aspetto di questa era un pochino sconcertante...già tenevo una pentola sul fuoco per un piatto di pasta per rimediare  fortemente scettica...le amiche mi rassicurano..."è così ...è così procedi"...sono andata avanti e guardavo timorosa il forno, poi ha cominciato a lievitare ad prendere una sua forma ed un suò perchè, tirata fuori dal forno per l'ultimo condimento aveva proprio una bella faccia come ha detto Anto...e poi mozzarella basilico qualche minutino di forno e voilà...ho sfornato una pizza fantastica...un pò focaccia per l'altezza, ma di una leggerezza e di un sapore veramente squisito!

io la rifaccio senz'altro anche perchè il marito ha anche detto..."con questa sei andata oltre"...merito mio? naaaa merito della ricetta ed io quindi ve la scrivo e spero anche di sentire i vostri giudizi!siamo quasi 12.000 qualcuno la farà vero?????

Instructions

Sciogliere il lievito nell'acqua e versare sulla farina girando con un cucchiaio di legno, io uso sempre la planetaria anche se non richiede un vero e proprio impasto, o anche il bimby  mod.spiga.

Dopo che l'acqua è stata assorbita tutta e dare qualche giro di impasto spegnere  tutto e con un tarocco cominciare a tirare dal bordo verso l'interno a giro e facciamo riposare 10 minuti di orologio con pellicola trasparente a sigillare la ciotola.

Riprendere  l'impasto e fare  per 5 volte lo stesso giro di prima portando i bordi esterni verso l'interno.

Finiti questi giri sigillare  con pellicola e conservare  in frigo per almeno 24 ore, non meno, ma potete arrivare alle 48 ore.

Trascorse queste ore mettere  in una teglia rettangolare, di quelle in dotazione al forno, della carta forno.

Diamo un giro di olio e versare  l'impasto, dico proprio versare  per rendere l'idea di quanto è molle l'impasto.

Stendere  in teglia allargando leggermente con i polpastrelli e sigillare  con pellicola per circa un'ora,

l'impasto si deve presentare leggermente lievitato e non più gelido di frigo.

Consiglio di mettere in forno spento con lucina accesa.

Condire  con pomodoro, senza esagerare. olio e sale e infornare  in forno caldo a 250 °C  forno statico per 10 minuti,uscire  la teglia e finite di condire con la mozzarella per altri 10 minuti a 220 °C  e comunque regolatevi i forni cambiano e potrebbe aver bisogno di qualche minuto in più.

La pizza è servita!

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *