Pink bread

PINK BREAD quale nome potrebbe essere più pertinente  per questo bauletto?

Una favola di pane, soffice , morbido , abbastanza neutro al gusto anche se direi più adatto  alla  colazione e poi quel tocco di rosa che amo tanto così glamour!

Mentre guido elaboro, la macchina è il mio pensatoio , mentre sono imbottigliata nel traffico, mentre percorro l’autostrada penso, medito, ascolto la musica , mi sono anche modernizzata e da pochissimo  prendo appunti vocali perchè sistematicamente appena chiudo lo sportello dimentico tutto anche idee che alla guida appaiono all’improvviso ,sembrano bellissime ed indimenticabili , ma che svaniscono invece poi in un lampo…pensate sia l’età che avanza o i mille pensieri? 

Proprio  macchina ho avuto l’idea di questo bauletto in rosa ed ho riflettuto sull’impasto e tornando a casa ho fiondato tutta la spesa sul tavolo ed ho cominciato a mescolare ingredienti  mentre la mia povera cagnolina mi guardava languida e triste pensando che al mio arrivo sarebbe uscita, mentre la gattina miagolava disperata fuori la porta che voleva entrare, ma poi sarei dovuta salire sopra a farla mangiare…troppo complicato nel frangente ,troppo tempo da perdere, devo impastare e tenere a mente gli ingredienti per futura memoria per  poter   scrivere  la ricetta.

La scrittura altra nota dolente …gli appunti sulla  carta pasticciata da dita unte spesso non sono neanche leggibili e con la mente piena di grammature ed ingredienti dopo la preparazione scrivo la ricetta direttamente nel blog , ecco perchè di tanto in tanto dimentico qualcosa, non che sia una giustificazione ,ma per spiegare come spesso procedono le cose.

Piccoli dettagli nell’impasto, nella formatura possono dare grandi soddisfazioni, come pure  rilevo gli errori.

Nel pensiero quella superficie doveva avere maggior contrasto ed essere a rilievo, ma l’impasto non aveva lo giusto spessore per diventare più “cicciotto” quindi la prossima volta bisognerà avere più impasto rosa per ricoprire il bauletto, ma ci saranno altre occasioni visto che la morbidezza  e la leggerezza mi hanno conquistata 

Ora vi lascio alla lettura della ricetta e se vi è piaciuta ricordate di salvare, condividere e taggarmi nelle vostre preparazioni con le mie ricette.

Print Recipe
Pink bread
Un pane soffice soffice , delicato ed ideale a colazione o quando si ha voglia di morbidezza estrema. Semplice da preparare , con lievito di birra , in poche ore sarà sulle vostre tavole.
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 3 ore
Porzioni
teglia da 30 x 10
Ingredienti
  • 500 g di farina 0
  • 150 g di latte intero
  • 50 g di panna fresca per dolci
  • 20 g di latte in polvere
  • 100 g di latte intero
  • 10 g di lievito di birra
  • 20 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 50 g di olio EVO
  • q.b. qualche goccia di colorante alimentare rosso
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 3 ore
Porzioni
teglia da 30 x 10
Ingredienti
  • 500 g di farina 0
  • 150 g di latte intero
  • 50 g di panna fresca per dolci
  • 20 g di latte in polvere
  • 100 g di latte intero
  • 10 g di lievito di birra
  • 20 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 50 g di olio EVO
  • q.b. qualche goccia di colorante alimentare rosso
Istruzioni
  1. Inserire nella ciotola della planetaria la farina con 150 g d latte ed i 50 g di panna mescolando brevemente.
  2. Mescolare i restanti 100 g di latte con il lievito e lo zucchero ed aggiungere pian piano all'impasto incordando .
  3. Aggiungere l'olio sempre gradatamente facendo assorbire , il sale ed incordare . L'impasto sarà morbido e molto maneggevole. Dividere l'impasto, una parte sarà poco più grande dell'altra e rimettere in planetaria parte di minor peso alla quale aggiungeremo qualche goccia di colorante alimentare fino ad ottenere la tonalità desiderata impastando con spirale alla più alta velocità.
  4. Far lievitare i due impasti al raddoppio.
  5. Prelevare i due impasti , dividere quello rosa e stendere a circa 30 x 20 Stendere l'impasto bianco a formare un rettangolo da 30 x 20 circa . Sovrapporre a quello bianco quello rosa congiungendo i margini ed arrotolare dal lato lungo. Tagliare a striscione l'altro rettangolo rosa per 3/4 , poggiare il cilindro sulla parte intera e rigirare in modo che le strisce si aprano mentre di tendono .
  6. Poggiare in teglia e far lievitare . poi spennellare con latte e cuocere in forno statico per circa 25 minuti. Quando uscirà dal forno coprire con un canovaccio pulito in modo che il vapore renda la parte esterna umida e morbida e lasciare così fino a raffreddamento.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri su “Pink bread”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *