Piccoli panini da buffet al pesto

Piccoli panini da buffet al pesto

By 30 Luglio 2015

Amo i sapori freschi ed i profumi di erbe ed aromi,d'estate poi diventano irrinunciabili con tanta abbondanza e fioriture ,ma indubbiamente  la parte del leone a casa mia la fa sempre il basilico.

Voglio vedere se esiste un balcone o una finestra senza una piantina di basilico...almeno qui al sud è impensabile fare la salsa senza "bacilico' "proprio così con l'accento sulla ò,o condire un insalata senza questo profumo inebriante e poi poi 'è il pesto !

Il pesto che ha origine in Liguria ,e tanto di cappello a loro,è ormai consuetudine ovunque e figuriamoci se non lo è a casa mia!

La scorta invernale è stata fatta,ma prima di congelare oggi mi è venuta l'idea di questi piccoli panini da buffet per la cena tra amici di stasera e così eccoli...ve li presento!

e se ti piace la ricetta un like all'articolo e se ti fa piacere postare una foto della tua preparazione clicca qui https://www.facebook.com/dolcimerendeedintorni/ e se lasci un like sulla pagina rimarrai sempre aggiornata sulle novità!solosez paninocop

Ingredients

Instructions

crudi20150729_163508Iniziare mescolando il latte T.A. con il lievito ,aggiungere metà della farina  ,quando l’impasto sarà difficile da girare aggiungere l’acqua e successivamente altra farina mettendone da parte  un cucchiaio, con l’uovo e metà dello zucchero e ripetere la stessa cosa per l’altro uovo.Ogni farina ha il suo assorbimento quindi se dopo questa prima fase lo vedete poco idratato aggiungere un goccio di acqua.

Quando l’impasto sarà incordato alla foglia ,se usate la planetaria, o ben sodo ed elastico sulla spianatoia, inserire il sale poi lo strutto un fiocchetto alla voltaa, il pesto goccia a goccia avendo cura di farlo assorbire bene.

L’impasto è morbido e per dargli tono lo mettiamo sulla spianatoia gli diamo un giro di pieghe del primo tipo e con la chiusura verso il basso copriamo con canovaccio a T.A. fino al raddoppio.

Riprendiamo l’impasto ne ricaviamo dei pezzettini da 35 gr max che appiattiremo,arrotoleremo e chiudiama per poi dare una leggera pirlatura disponendoli man mano in teglia con carta forno sotto.quando avremo finito copriamo con pellicola ed attendiamo circa 40 minuti per la seconda lievitazione.Accendiamo il forno statico a 180 ° ed a questo punto spennelliamo con un uovo battuto per avere una bella superficie lucida come in foto.Prima di infornare spennelliamo la seconda volta poi  15 minuti fdi forno ,forse meno,devono uscire ben chiari...i miei sono rimasti qualche attimo in più per mia distrazione.Li potete farcire o mettere in tavola con taglieri,insalate o quello che vi aggrada dando un tocco particolare alla vostra tavola!

Print
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *