Pastiera napoletana, il dolce di Pasqua

Arrivo sempre tardi con le mie ricette, perchè le preparazioni che vi mostro sono ancora calde ed appena sfornate, secondo me dalle foto arriva anche il profumo!

Si, non preparo calendari da blogger con pastiere a Natale e panettoni ad ottobre per poter scrivere magnifici articoli e scattare foto wow, semplicemente cucino per la mia famiglia e sforno al momento giusto, che poi arrivi tardi qui, in questo nostro posticino, poco importa.Questo luogo non è uno spaccio di  ricette, neanche il manuale della ricetta perfetta, qui non ci sono sempre torte della nonna, ci sono le cose che mi piace fare, sperimentare, le ricette delle amiche, non mi azzardo a chiamare colleghe perchè potrebbero offendersi, ed oggi vi propongo la ricetta di un’amica che è una vera food blogger , è Napoletana Claudia Varriale,quindi chi meglio di lei per un dolce della tradizione napoletana, ci parla di ricette stupende ed oggi ho voluto provare la sua pastierahttps://www.claravarriale.it/2015/03/la-pastiera.html e vi invito a visitare il suo blog ricco di tanto spunti ed idee.

Esperimento riuscito, incredibilmente sono riuscita ad aspettare ben due giorni prima di tagliare ed assaggiare e tra una cosa e l’altra siamo arrivati al giorno di Pasqua.

La pastiera ormai l’avrete preparata tutti, oggi tra colomba e pastiera sarà un trionfo , la mia almeno guardatela…magari voi ricorderete di questa l’anno prossimo, anche se è sbagliato dare una specifica assoluta relegando la pastiera solo a Pasqua.

Capisco anche che da martedì saremo tutti a dieta, o per lo meno oggi siamo tutti di questo avviso, l’estate è alle porte anche se abbiamo i riscaldamenti accesi in Sicilia, ma insomma il momento che finirà questo lungo inverno dobbiamo…o dovremmo essere in forma, ma un posticino per questa pastiera  secondo me si può incastrare.Una cena, una serata tra amici, una domenica, insomma parliamoci chiaro, il desiderio di preparare un dolce , se leggete questo articolo, non manca mai ed allora approfittiamo in questo periodo per provarla prima che sia difficile reperire la buona ricotta.

A me non resta che augurarvi buona Pasqua, per questo quanto meno è il giorno giusto!

Auguri

Print Recipe
Pastiera napoletana,il dolce della pasqua
La pastiera , il dolce Napoletano per eccellenza! un guscio di frolla per un ripieno di ricotta e grano cotto nel latte ed insaporito da scorza di arancia e limone,io la amo con i canditi grossi corposi,c'è chi omette, ma io non mi faccio mancare nulla.Un delicato profumo e sapore di Neroli, difficilmente tracciabile se non sei campano ,lo sostituiremo con aroma di fiordi d'arancio ,per tuttoil resto la ricetta è fedele all'originale perchè è una ricetta di famiglia di una Napoletana
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 50 minutii
Tempo Passivo 2 ore circa
Porzioni
2 crostate
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 50 minutii
Tempo Passivo 2 ore circa
Porzioni
2 crostate
Istruzioni
Procedimento farcia
  1. Versare il grano precotto in pentola coprendo a filo con il latte e dei pezzetti di scorsa d'arancia e limone e cuocere a fuoco bassissimo finché il latte non sarà del tutto assorbito.Se non piace sentire i chicchi di grano, frullare leggermente con il minipimer del tutto o parzialmente.
  2. Far scolare la ricotta ovina per una notte, l'indomani setacciare ed aggiungere lo zucchero,le uova una ad una facendo prima assorbire , far riposare qualche ora ed aggiungere la grano, aggiungere l'aroma di fiori d'arancia o due gocce di Neroli,i canditi, la vaniglia, le zeste d'arancia e limone e amalgamare il tutto.
Procedimento per la frolla
  1. Impastare farina e burro velocemente, aggiungere le uova, lo zucchero, il sale , grattugiare la buccia di mezzo limone. Far riposare la frolla almeno un'ora in frigo.E' possibile preparare la frolla anche il giorno prima.
Formatura
  1. Stendere la frolla,io stendo sempre tra due fogli di carta forno leggermente spolverati di farina, coprire la teglia da 28-30 o altrimenti è possibile farne due una da 24cm e l'atra da 22.Riempoire con la farcia, lasciando almeno due cm di bordo perchè gonfierà cottura.decorare con le classiche striscia di frolla e infornare a 150° per 90 minuti circa.La pastiera va cotta a lungo in maniera dolce
  2. La pastiera va cotta a lungo e pian piano in modo che asciughi bene dentro dove non deve risultare troppo umida se non propio al centro.Spento il forno lasciare la pastiera a raffreddare dentro.
  3. Prima di essere gustata al meglio è preferibile attendere un paio di giorni. Si conserva 5 giorni circa a temperatura ambiente ed in luogo fresco.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *