Panini semidolci all'uvetta e miele

Panini semi dolci all'uvetta e miele

By 7 Maggio 2017

singolo copiaAlto copiainterno copia
con interno copiaCredo che chi bazzica il mio blog abbia capito che ho una fissa per i dolci morbidosi e con l'uvetta! ma quanto mi piace spiluccare quell'uvetta dolce ed aromatizzata tra la mollica soffice.Quanto mi piace prendere tra le dita queste brioche che affondano tanta è la morbidezza...un gusto più che di brioche di pane leggero e dolce aromatizzato,ideali a colazione ed in qualsiasi momento della giornata in cui abbiamo bisogno di una coccola o di un pò d'energia!oggi il profumo dal   forno si sprigionava intenso  ovunque ed in casa era un pò come nella fiaba del pifferaio magico li dove tutti seguivano la musica, qui arrivavano in cucinacon il naso in su seguendo il profumo...
oggi uno strappo alla dieta, non mi sono sentita neanche troppo in colpa pensando a quanta genuinità, quanto amore e dedizione nel preparali...un tempo un pò lungo nell'attesa tra le varie fasi, ma ricompensata da un grande successo che spero vogliate condividere con me....
e se la ricetta vi è piaciuta lasciate un like all'articolo per farmelo sapere e se vi fa piacere condividete!

Ingredients

Instructions

Cominciamo con il preparare un lievitino verso le 19 ,00 con 100 g di latte, 100 g di farina, un cucchiaino di miele ed il lievito tutti presi dal totale degli ingredienti.
Quando il lievitino sarà pronto dopo circa un'ora e si presenta gonfio, pieno di bollicine e fossette, possiamo procedere all'impasto vero e proprio unendo in planetaria il lievitino, lo zucchero e l'uovo, mescolare ed unire metà della farina iniziando  ad impastare con foglia a vel.2  quando sarà tutto briciole unire a filo con la foglia in  movimento il miele.
Versare pian piano la farina rimanente portando  ad incordatura.
Quando l'impasto sarà ben incordato, ovvero si  deve essere  creata  la maglia glutinica che permetterà lo sviluppo  del lievitato, il che significa un impasto morbido, liscio ed elastico che tirando si allarga senza strappare e staccarsi malamente, in quel caso continuate ad impastare fino ad ottenere il risultato suddetto.
Con la  ciotola  perfettamente pulita e l'impasto incordato,   inserire lo strutto un fiocchetto alla volta facendo ben assorbire prima di inserire il successivo .Tra un fiocchetto di strutto e l'altro inserire il sale  ed in ultimo prima di chiudere l'impasto inserire a filo la vaniglia e l'arancia grattugiata.
Durante l'impasto   raccogliere e ribaltare con il tarocco  più volte .
L'impasto si ritiene ben incordato quando oltre ad essere aggrappato alla foglia è elastico ed estensibile con una resistente maglia glutinica.
A fine impasto   inserire il gancio ad uncino e lavorare per un paio di minuti incorporando  l'uvetta ben lavata,ammollata ed asciugata .
La durata dell'impasto sarà di circa 15  minuti .
Raccogliere e spostare l'impasto  in una grande ciotola dove rincalzeremo l'impasto conferendo una forma tondeggiante, sigillare con pellicola trasparente e lasciare  in frigo dopo una puntata di 20 minuti a 4° in modo che l'impasto maturi, con questa sosta o "maturazione" in frigo assorbirà maggiormente gli aromi e questo passaggio  assicura maggiore morbidezza e durata.
L'indomani mattina togliere dal frigo e far acclimatare e procedere alla formatura
Ribaltare sulla spianatoia leggermente infarinata fare una piega del secondo tipo ovvero portare tutti i lembi dell'impasto verso il centro voltare l'impasto con chiusura sotto e coprire a campana per 30 minuti.
Porzionare, io consiglio in pezzetti da 100 g, fare delle palline pirlando leggermente e poggiare sulla teglia del forno con carta forno sotto, sigillare la teglia e procedere alla seconda lievitazione .
Al raddoppio dopo circa 40 minuti, spennellare con tuorlo e latte pari peso infornare a 180° statico per circa 13- 14 minuti.
Per una migliore conservazione vi consiglio di congelare in busta per alimenti, la mattina basterà tirare fuori le brioche che servono, pochi minuti di forno per fare una strepitosa  colazione !
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

2 Responses to Panini semidolci all'uvetta e miele

  1. paola

    Che bel blog complimenti,ti ho aggiunto ai blog che seguo,alla prossima

    • Antonella

      Ma grazie, che piacere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *