Panini al latte di sola semola

Non so se i miei risvegli prima del canto del gallo ha fatto di me una panettiera, o lo sono diventata per ingannare il tempo…fatto sta che come dice un vecchio proverbio, la mattina ha l’oro in bocca e quando mi sveglio che siano le 4e30o le 5 o le 3  del mattino sono pimpante ed operativa, piena di energie e di idee, poi mi annebbio nel corso della giornata verso le 15 generalmente sragiono!ma la mattina no, e queste ore in cui ancora c’è buio o appare un leggero chiarore sono le mie ore, quelle belle del silenzio e della pace, dove posso impastare, leggere, ordinare, fare manicure , senza togliere niente alla mia giornata fin troppo piena di impegni e di stress.

Prima di uscire ho finito e pulito tutto così il resto della giornata viene scandito solo dalle lievitazioni che ormai modulo a seconda delle mie esigenze, quindi sono panettiera si, ma anche donna di mondo!!Stamattina prima di uscire ho già sfornato queste piccole meraviglie, dei panini di semola al latte, soffici e morbidi con una bella crosticina croccante che fa crok, un bel taglio proprio come se fossero filoni aiuta lo sviluppo, un bellissimo colore ambrato ed un profumo inebriante sono le caratteristiche di questo bel pane facile da fare e che verrà apprezzato da tutti sopratutto dai bambini e ragazzi per la loro morbidezza.Si sposa meravigliosamente con il dolce e con il salato, intanto mettetevi all’opera poi decidete come apprezzarlo, io amo il pane “schittu ”  così com’è senza niente, il solo , unico, ineguagliabile sapore del pane !

Print Recipe
Panini al latte di sola semola
Panini morbidissimi e soffici al latte con sola semola e licoli ,ideali da farcire e da portare in tavola.Buoni e saporiti sono molto semplici da prepara se non avete fretta.I tempi di lievitazione don pasta madre o licoli sono lunghi, ma se cominciate alla buon ora potreste portarli in tavola a cena.
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minutii
Porzioni
8 panini
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minutii
Porzioni
8 panini
Istruzioni
  1. Questa ricetta nasce per usare l'esubero di licoli,di due tre ma ovviamente potete usare anche un licoli appena rinfrescato ed i tempi probabilmente saranno più veloci. La ricetta l'ho pescata in uno dei tanti gruppi di cucina che frequento ed è di Sabrina Capricorno che ringrazio.
  2. inserire nella ciotola della planetaria la semola, il licoli e lo zucchero, azionare la foglia aggiungendo man mano il latte e verso la fine il sale. Con un impasto ancora granuloso e non compatto unire a filo l'olio e completare incordando. A me sono stati necessari altri 30 g di latte a fine impasto perchè fosse più morbido e vellutato. Il dito deve affrontare morbidamente e la superficie ben liscia.
  3. Arrotondare e rincalzare anche in ciotola per ottenere una bella sfera, coprire e far lievitare al raddoppio, ci vorranno circa 5 ore, chiaramente indicative perchè sarà la forza del licoli a decidere.
  4. Al raddoppio versare in spianatoia, fare un giro di pieghe a portafoglio, coprire a campana, ovvero lasciare l'impasto corro la ciotola per trenta minuti. Sezionare in pezzetti da 100-120 o meno a seconda delle vostre esigenze. Coprire con pellicola ed attendere quasi il raddoppio , ci vorranno circa tre ore a 28°.
  5. Scoprire, praticare dei tagli per far esplodere il pane, spolverare con farina di riso, spolverando l'eccesso ed infornare a 200° forno a temperatura statico per circa trenta minuti.
  6. I panini rimarranno soffici e morbidi fino al giorno dopo, ideali da farcire, difficilmente li scorderete!

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *