Pangoccioli con mascarpone

Finalmente un lunedì in cui mi alzo soddisfatta e riposata dopo tre giorni di ponte distribuiti equamente …

Primo giorno cambio di stagione, riordino casa , armadi , cassetti, lista farine ahimè unica nota stonata, proprio un male necessario” Terminator ” serale al cinema  , si proprio il film delle intelligenze artificiali umanizzate che si rivoltano contro l’umanità, una cosa noiosissima per i miei gusti, perchè mio marito, prima ancora di dire cosa avremmo visto, con piglio deciso e sicuro mi dice “non possiamo mica vedere solo i film che piacciono a te”e quindi  per buona pace familiare visto il pippone che gli ho fatto sciroppare qualche giorno prima ho accontentato il mio ragazzo!!

Sono rimasta  serena, neanche annoiata, ho direttamente  dormito per due ore piene sulla sua spalla in una comoda poltrona, alla fine avrei dormito comunque sul divano quindi diciamo poco male e contenti tutti!

Secondo giorno una bella gita con gli amici , pranzo fuori, sole, mare, belle fotografie , la serenità nel cuore.Le belle giornate con gli amici di sempre di avventure e sventure, quelli con cui essere se stessi e basta senza fronzoli, ipocrisie, cose non dette o da non dire, insomma il vero relax.

Terzo giorno però tutto mio….focacce, girelle crema ed uvetta, pangoccioli, prove frolla per biscotti con pasta di zucchero, un delirio di teglie, planetarie, infornate incrociate , ma tutto è bene quello che finisce bene…tutto ottimo, tutto perfetto, complimenti tanti, ed ora si riprende la solita routine con un pò di ricette da pubblicare, gli armadi in ordine, nipotino e figli contenti, marito che sarà ben disposto per il prossimo film giapponese  con sottotitoli, insomma un ponte dove tutto è in perfetto equilibrio e poi sapete che c’è…che con il passare del tempo si diventa a più accomodanti e tolleranti, si mettono via naturalmente le insofferenze e le intemperanze e la volubilità di altri anni però si sceglie di vivere bene e soprattutto di scegliere accuratamente con chi stare e cosa fare, ci si rende conto di come il tempo diventi veramente prezioso e da distribuire con cura se non è quello dedicato a se stessi.

Ma bando alle mie riflessioni da anziana che dispensa perle di saggezza , comincio lasciandovi la ricetta di questi nuovi pangoccioli nati dall’entusiasmo dei cornetti al mascarpone e limoncello, solo piccolissime  variazioni per una ricetta leggermente migliorata, non si può inventare sempre!

Ah ecco altra perla di saggezza, per fare quello che faccio io per solo diletto, ovvero gestire questo blog ci vuole generosità, condivisione, desiderio di entrare nelle vostre case portando una nota di dolcezza e buon umore bisogna lasciare alle spalle ambizione, rivalità , arrivismo ,invidia, copioni, senza aspettarsi nulla, se non i vostri like e qualche vostra condivisione per aiutarmi a far crescere la pagina!

Print Recipe
Pangoccioli con mascarpone
Un'altra ricetta di pangoccioli estremamente soffici con mascarpone nell'impasto e senza burro. Tante gocce di cioccolato, il gusto della vaniglia , la morbidezza estrema li rendono ideali per le golose merende dei bambini, ma piacciono proprio a tutti e durano a lungo conservati in una busta per alimenti.
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 4 ore circa
Porzioni
12 panini
Ingredienti
  • 500 g farina 00 w 350 manitoba forte con 13, 5 di proteine
  • 100 g di zucchero
  • 1 di uovo intero
  • 200 g di latte
  • 15 g di lievito di birra
  • 120 g di mascarpone
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 g di gocce di cioccolata surgelati
  • 30 g di tuorlo per lucidare
  • 30 g di latte per lucidare
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 4 ore circa
Porzioni
12 panini
Ingredienti
  • 500 g farina 00 w 350 manitoba forte con 13, 5 di proteine
  • 100 g di zucchero
  • 1 di uovo intero
  • 200 g di latte
  • 15 g di lievito di birra
  • 120 g di mascarpone
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 g di gocce di cioccolata surgelati
  • 30 g di tuorlo per lucidare
  • 30 g di latte per lucidare
Istruzioni
  1. inserire in planetaria la farina , aggiungere lo zucchero, le uova , il lievito sbriciolato, azionare la foglia alla minima velocità ed impastare, aggiungendo man mano il latte ed aumentare di velocità. Incordare l'impasto, ribaltare di tanto in tanto ripulendo la ciotola. Questa manovra servirà ad asciugare l'impasto che è per sua cartteristica abbastanza morbido
  2. Con impasto incordato, ma non rifinito, aggiungere a cucchiate il mascarpone facendo assorbire prima del successivo inserimento.Inserire nel contempo il sale, la vaniglia, incordare efficacemente.L'impasto deve essere lucido, elastico, incordato alla foglia e la ciotola pulita
  3. Prelevare l'impasto e poggiare sulla spianatoia ben unta di burro, allargare sollevando l'impasto da sotto e lasciare così per dieci minuti ,poi distribuire le gocce di cioccolato surgelate, chiudere questa lamina , dare qualche piega allungando l'impasto e chiudere con una piega a portafoglio.
  4. Sezionare in porzioni da 80 g circaarrotondare e procedere ad una prima piallatura.Dopo aver ultimato, pirlare nuovamente e poggiare in teglia su carta forno ben distanziati.Coprire con pellicola senza far aderire posizionando nel mezzo della teglia due tazzine da caffè che faranno da sospensione alla pellicola.
  5. Attendere il raddoppio, circa due ore, pennellare con pari peso tuorlo e latte ed infornare a 180° per quindici minuti.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *