Panettone classico con bimby

E chi non ha la planetaria? e chi non ha Pasta madre perché impossibilitato a gestirla o non ne ha voglia, ma sotto Natale vuole fare panettoni deve rinunciare? direi proprio di no e vi dico come fare!

Il mio è un panettone democratico che non prevede necessariamente farine di forza, non sempre reperibili, che non prevede necessariamente l’uso della planetaria, che in tanti non posseggono, non prevede necessariamente nottate e mattinate…è democratico perchè lo gestiamo in giornata ,perché è alla portata di tutti anche di dilettanti o di chi per la prima volta si accosta ad un grande lievitato, di chi vuole portare nella tavola della festa il Panettone il simbolo del Natale per eccellenza senza troppo stress o ansia.

La ricetta è semplice, può sembrare un pochino articolata nel leggere la ricetta, ma credetemi è il  minimo indispensabile perché non sia una brioche, perché possa essere  morbido e soffice fino ad una settimana, oltre non si va con i prodotti con lievito di birra.

Portare a tavola un dolce preparato da noi dove tra gli ingredienti c’è la passione, l’amore per quello che si fa, la voglia di offrire qualcosa di genuino ed assolutamente naturale credetemi, è una soddisfazione grandissima e da oggi questa possibilità è democratica ed è proprio per tutti!!

Print Recipe
Panettone classico con bimby
Panettone classico uvetta e canditi con bimby e lievito di birra. Una preparazione veloce sebbene a due impasti, tutto da gestire nel boccale.
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
LIEVITINO
PRIMO IMPASTO
SOSPENSIONI
GLASSA FACOLTATIVA
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
LIEVITINO
PRIMO IMPASTO
SOSPENSIONI
GLASSA FACOLTATIVA
Istruzioni
PREPARAZIONE SOSPENSIONI
  1. Per questa preparazione sono necessari:
  2. 2 PIROTTINI DA 750 g
  3. 4 SPILLONI DA PANETTIONI PER POTERLI CAPOVOLGERE
  4. SONDA PER TEMPERATURA AL CUORE
  5. Cominciare la preparazione del panettone sciacquando l'uvetta da mettere in ammollo 250 g di acqua aromatizzata al Cointreau; In un padellino unire il burro con i canditi facendo sciogliere e rigirando. Unire le teste dell'arancia e del limone, chiudere in un contenitore coperto. Dopo un paio d'ore, prima di scolare ed asciugare l'uvetta su carta assorbente, ricordare di mettere da parte 200 g di acqua dell'ammollo ed inserire l'uvetta tra i canditi rigirando bene.
  6. PREPARAZIONE LIEVITINO
  7. Inserire nel boccale acqua dell’uvetta 100 g lievito di birra 7 g malto 12 g far andare 15 secondi vel.2 dopo aver sciolto il lievito inserire 100 g di farina, coprire ed aspettare il raddoppio 30 sec. Vel 2 sarà pronto dopo un’ora quando presenterà le bollicine e sarà raddoppiato di volume.
  8. PREPARAZIONE GLASSA Battere leggermente 2 albumi con lo zucchero a velo , la farina di mandorle e l’amido e riporre in frigo almeno 12 ore. Prima dell'uso con una frusta a mano montarla leggermente.
PRIMO IMPASTO
  1. Aggiungere al lievitino i restanti 100 g di acqua di ammollo dell’uvetta dove scioglieremo gli altri 7 gr di lievito Inserire 1 tuorlo e 20 g di zucchero facendo assorbire 15 sec vel spiga Inserire il 2 tuorlo e 20 g di zucchero facendo assorbire 15 sec. vel.spiga Unire 150 g di farina 2 min. vel.spiga. ri Spingere nel fondo del boccale l'impasto ripulendo le pareti. Far lievitare per due ore
SECONDO IMPASTO
  1. Dare un giro di vel.spiga per sgonfiare l'impasto. Unire il promo uovo intero con 50 g di zucchero e 200 g di farina 40 sec. del spiga Unire il secondo uovo con gli ultimi 50 g di zucchero e gli ultimi 200 g di farina 3 min. del spiga. Unire a fiocchetti il burro man mano che l'impasto lo assorbe, operazione da concludere in 3 min. Vel spiga . A metà inserimento unire il sale . Concludere l'impasto inserendo la vaniglia negli ultimi giri
INSERIMENTO CANDITI
  1. Dal foro inserire gradatamente i canditi con le lame in movimento del spiga per 1 min.
PRIMA LIEVITAZIONE
  1. Prelevare l'impasto dal boccale ripulendo bene e poggiare su una spianatoia dove bisognerà rifinire e rincalzare l'impasto dando una bella forma tondeggiante e levigata.Porre in una ciotola capiente a lievitare sigillando la ciotola. Al raddoppio prelevare l'impasto e disporlo sulla spianatoia
PRIMA PIRLATURA
  1. Con l'impasto sulla spianatoia dividere l'impasto pesandolo per 2. Verranno 2 panettoni da 750 g + il 10 % Pirliare per dare tono e forza all'impasto e far riposare 10 minuti lasciando scoperti
SECONDA PIRLATURA e 2 LIEVITAZIONE
  1. Pirlare nuovamente gli impasti e porre nei piroettino al centro incappucciando con delle buste per alimenti ed aspettare la seconda lievitazione a 26° I panettoni devono arrivare a 2 cm dal bordo
  2. Raggiunti i 2 cm al bordo scoprire e far fare la pelle almeno 15 minuti.
  3. Se non siete pratici è meglio con un rasoio praticare un'incisione a croce a partire da 1 cm dal bordo esterno. Se avete dimestichezza potete scarpare
GLASSATURA
  1. Se avete preparato la glassa far asciugare 15 minuti la superficie del panettone e distribuire la glassa con una sac a poche senza esagerare facendo dei cerchi concentrici. Distribuire le mandorle e la granella di zucchero, spolverare con zucchero a velo
COTTURA
  1. Infornare sulla griglia nell'ultima scanalatura dal basso quando sarà a temperatura il forno statico a 180°C Dopo 30 minuti , non prima, aprire il forno e misurare la temperatura al cuore . Infilzare la sonda , sarà pronto quando avrà raggiunto i 93° al cuore Infilzare subito alla base con gli appositi spilloni per panettoni e rivoltare con delicatezza e lasciare riposare capovolti per circa 6 ore.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *