Pane veloce in lievitazione mista

Un pane che trasgredisce tante regole, ma che non delude perchè ha tutto il sapore ed il gusto del lievito naturale,  la spinta e la velocità di una modesta quantità di lievito di birra che permette con questa temperatura estiva che sia pronto in poche ore.

Per velocizzare nessuna autosili, impasto diretto, tutta spirale, qualche giro di pieghe ed in breve il pane sarà sulla nostra tavola pronto per essere gustato!

Ogni tanto serve del pane veloce senza rinunciare al gusto, ma anche senza troppo impegno e questa è la mia proposta da preparare con l’esubero per non buttare via niente, mentre aspettiamo il canonico pane a sola lievitazione naturale che impiegherà molto più tempo…insomma un pane che inganna l’attesa, del resto ad una bella pagnotta non si dice mai di no!

Print Recipe
Pane veloce in lievitazione mista
Una pagnotta da preparare in pochissimo tempo senza rinunciare al gusto della pasta madre o del licoli, ma con la spinta del lievito di birra.Da preparare di prima mattina sarà pronto a pranzo alto, soffice e con una bella crosta saporita ricoperta da tanti semi per un gusto maggiore
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Tempo Passivo 4 ore
Porzioni
Ingredienti
  • 200 g di semola
  • 200 g di farina w 300 circa
  • 100 g di licoli o pm
  • 5 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 300 g di acqua frizzante
  • q.b. di semi per panificazione
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Tempo Passivo 4 ore
Porzioni
Ingredienti
  • 200 g di semola
  • 200 g di farina w 300 circa
  • 100 g di licoli o pm
  • 5 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 300 g di acqua frizzante
  • q.b. di semi per panificazione
Istruzioni
  1. inserire in ciotola le farine con il lievito di birra e quello naturale, aggiungere 250 g di acqua e cominciare l'impasto con la spirale aumentando da subito la velocità portando al massimo.
  2. Diminuire la velocità ed aggiungere a filo la restante acqua ed il sale riportando dopo l'inserimento sempre la spirale alla massima velocità.
  3. Far riposare anche il planetaria l'impasto e dopo 15 minuti dare delle pieghe in ciotola ogni 15 minuti per quattro volte poi con chiusura sotto poggiare in una ciotola per la lievitazione.
  4. Con l'impasto al 70% del raddoppio versare sul piano spolverato di semola la proforma e a distanza di 15 minuti la forma poggiando nel cestino di lievitazione e continuare la lievitazione in frigo fino che sporge leggermente dal bordo.
  5. accendere il forno con la pentola scoperchiata dentro e raggiungere la temperatura di 250°. Ribaltare il pane su carta forno ritagliata in misura della pentola poggiare all'interno, chiudere il coperchio e cuocere 20 minuti a 250, poi 20 minuti senza coperchio a 200à, proseguire la cottura ancora 10 minuti sempre a 200 ° modalità ventilata.
  6. Togliere con cautela il pane dalla pentola e lasciare su una gratella a raffreddare e buon appetito.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *