Pane siciliano , anche con bimby

Il pane siciliano è una sinfonia tra gusto e profumo, la sua consistenza è sempre spessa, densa , riempie la bocca .

Non esiste il pane “vuoto” non esiste il pane con i buchi , alveolato, qui la mollica è sempre spessa e corposa, spesso in superficie sono semi di sesamo che conferiscono il nostro  tipico sapore di pane siciliano siciliano.

Pane dorato, pesante, il cui profumo ti prende alla gola e si mangia per il gusto di assaporare la semola , la mollica , per spezzare e farsi prendere dall’aroma che cattura.

Con unico impasto tante consistenze, questo infatti è l’impasto delle mafalde che diventano croccanti perchè l’impasto viene teso tirato , assottigliato, qui invece il pane è morbido perchè non viene toccato , ma solo arrotondato, poi ci sono i gemellini che vengono tirati con il matterello ed arrotolati ed hanno una crosticina croccante ed interno sofficissimo, e poi trecce, ghirlande grandi, piccole, nei panifici c’è veramente l’imbarazzo della scelta, ma io tiro avanti, lo preparo in casa e ve lo presento modo mio.

Oggi mi è piaciuto presentarvi il mio pane siciliano come un danubio, un bel centrotavola sofficissimo da metter in tavola a sostituire un centro tavola Natalizio che andrà a ruba credetemi, affrettatevi a fare le foto prima dell’arrivo dei vostri ospiti   perchè non dura!

Vi lascio la mia ricetta , vi invito alla prova , vi invito a taggarmi nelle foto delle mie ricette!

Print Recipe
Pane siciliano , anche con bimby
il pane siciliano ha una caratteristica...è tanto! tanti tipi, tante forme, tante consistenze, tanta scelta, tanto profumato, tanto buono .Altra caratteristica è la semola , quasi tutti i pani o rustici o meno rustici hanno comunque sempre una parte di semola come caratteristica imprescindibile che dona sapore, profumo e consistenza.
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti circa
Tempo Passivo 3 ore
Porzioni
Ingredienti
  • 250 g di farina 0
  • 250 g di semola
  • 270 g di acqua
  • 10 g di zucchero
  • 12 g di sale
  • 1 cucchiai di malto in sciroppo
  • 10 g di lievito
  • 30 g di strutto o di olio evo in alternativa
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti circa
Tempo Passivo 3 ore
Porzioni
Ingredienti
  • 250 g di farina 0
  • 250 g di semola
  • 270 g di acqua
  • 10 g di zucchero
  • 12 g di sale
  • 1 cucchiai di malto in sciroppo
  • 10 g di lievito
  • 30 g di strutto o di olio evo in alternativa
Istruzioni
Impasto con bimby
  1. Inserire nel boccale farina, acqua, malto, zucchero e lievito ed avviare mod. spiga per 3 minuti. Aggiungere dal boccale a pezzetti con spiga in movimento lo strutto o a filo l'olio ed il sale , 2 minuti vel spiga
  2. Raccogliere l'impasto rifinire su spianatoia leggermente spolverata edi semola e dopo aver arrotondato e pirlato poggiare in ciotola, coprire con pellicola e portare al raddoppio , ci vorranno circa due ore a 26°.
  3. Ribaltare , sezionare l'impasto in pezzetti che verranno formati e pirati , poi accostare le palline formando un fiore come in foto, spennellare con acqua e cospargere con senni di sesamo o ciciulena.
Impasto con planetaria
  1. Inserire in ciotola faria, malro, zucchero, acqua e lievito e cominciare l'impasto con la spirale, a parziale incordatura aggiungere a pezzetti in lavorazione lo strutto o l'olio con il sale ed incordare.
  2. Raccogliere l'impasto rifinire su spianatoia leggermente spolverata edi semola e dopo aver arrotondato e pirlato poggiare in ciotola, coprire con pellicola e portare al raddoppio , ci vorranno circa due ore a 26°.
  3. Ribaltare , sezionare l'impasto in pezzetti che verranno formati e pirati , poi accostare le palline formando un fiore come in foto, spennellare con acqua e cospargere con senni di sesamo o ciciulena.
Lievitazione e cottura
  1. dopo aver fatto lievitare la seconda volta il pane , sempre coperto con pellicola, per circa un'ora a 26° accendere il forno a 200 ° statico e cuocere circa 35 40 minuti spruzzando un paio di volte acqua in cottura con un semplice spruzzino.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *