Pane cotto in pentola

Pane cotto in pentola

By 5 Marzo 2017

Difficilmente qualcuno sà "cucinare" allontanandosi dalla propria terra....atmosfere,profumi.sensazioni che ti avvolgono e fanno parte del tuo stesso essere ...i colori che da sempre ti accompagnano sono quelli delle tua preparazioni e vedi in un pane così il sole,la terra.il profumo di quei campi che ti sono familiari per appartenenza al territorio...un bagaglio leggero che non senti addosso ,ma che vive in ogni cosa che fai,la spontaneità del risultato che non è artificio o forzatura è semplicemente quello che viene fuori dalla tua personale esperienza e che difficilmente ti potranno dire o suggerire....

Oggi 5 Marzo  ho rifatto questo pane,riconfermo l'assoluta semplicità e bontà e questa volta ho apportato dei piccoli cambiamenti che vi appunto qui se voleste dare al vostro pane una nota più saporita ed integrale usando una semola siciliana dal gusto e profumo intenso

Un pane meraviglioso,un profumo inebriante che avvolge la casa e profuma di buono,nostante il forno elettrico,come in quasi tutte le case ,questo pane ha un aspetto ed un sapore che ricorda gli antichi forni con una pagnotta dalla mollica soffice e compatta .Poco impegno qualche attenzione ,una bella pentola in ghisa ed anche noi potremo sfornare il nostro pane quotidiano.

250 g di semola biancolilla semola siciliana

250  g di farina W330

20 g di germe di grano

poi tutto come da ricetta

 

Ho anche fatto questo pane con 350 di farina multicereali e 150 di farina w330 rimanendo invariati tutti gli altri ingredienti e proporzioni

 

Ingredients

Instructions

pani-cop.webparticolare fettain un contenitore capiente che abbia il suo coperchio e sia possibilmente trasparente  mescolate la farina e il sale.

Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida insieme al malto e versatelo sulla farina, unite l'olio e mescolate con una cucchiaio fino ad amalgamare il tutto e a idratare tutta la farina, ma senza impastare.

Chiudete il contenitore con il coperchio e riponete il tutto in frigorifero da un minimo di 12 ore a un massimo di 24..Io l'ho tenuto 18 ore circa.

Trascorso il tempo di riposo in frigo, infarinate abbondantemente la superficie di lavoro e versateci l'impasto senza sgonfiarlo troppo.

Infarinatevi le mani e schiacciate l'impasto a formare un rettangolo, poi fate le pieghe del tipo 1 che consistono nel tirare e piegare il lato destro del rettangolo verso il centro, per poi sovrapporre il lato sinistro (pieghe a portafoglio).

Ruotate l'impasto di 90° e ripetete le pieghe.

Capovolgete l'impasto in modo che le pieghe stiano sotto e adagiate la pagnotta in uno strofinaccio bene infarinato...Infarinate anche la superficie della pagnotta e chiudete lo strofinaccio ripiegando tutti i lembi verso il centro Lasciate la pagnotta riposare nello strofinaccio per 1/2-1 ora.

Venti minuti prima di infornate, portate il forno al massimo (250°) mettendo al suo interno una pentola con il suo coperchio...L'ideale è usare una pentola in ghisa.

Se non avete una pentola in ghisa usatene una in pyrex o una in acciaio.

Quando il forno sarà arrivato a temperatura, togliete momentaneamente il coperchio alla casseruola, aprite i lembi dello strofinaccio, appoggiate la mano destra a fianco alla pagnotta e con la sinistra aiutandovi con lo strofinaccio, capovolgetela sulla mano in modo che ora la parte con le pieghe sia verso l'alto.

Adagiate la pagnotta nella casseruola, chiudetela con il coperchio e lasciate cuocere per 25 minuti, dopodiché, rimuovete il coperchio e continuate la cottura per altri 10-15 minuti. Et voilà, il gioco è fatto!

Suggerimenti:

Usate una casseruola di 24-26cm di diametro, non più piccola perché in forno il pane triplica di volume.

Quando chiudete i lembi dello strofinaccio chiudeteli in modo abbastanza serrato in modo che la pagnotta mantenga la sua forma (ma mi raccomando spolverate bene prima con farina)

se vi è piaciuta la ricetta un like sull'articolo,se avete riprodotto il pane a casa e vi fa piacere postate una foto sulla mia pagina https://www.facebook.com/dolcimerendeedintorni/

ed un like per rimanere sempre aggiornati!

Print

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

3 Responses to Pane cotto in pentola

  1. vera

    Ciao Antonella,complimenti sei bravissima.Mi puoi dire quanto olio devo unire?

    • Antonella

      Grazie Vera 🙂 scusa avevo omesso la quantità di olio,ho corretto in ricetta comunque sono 20 g….un pane facile e buonissimo se lo provi fammi sapere 🙂

      • vera

        Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *