Pan di panna di Paoletta

Dopo tanto riposo da qualche parte si deve pur ricominciare e se la fantasia e la creatività non mi son vicine essendo stremata da un faticoso e “malatoso” vissuto familiare , ma  prende quella smania di provare qualcosa di nuovo si ricomincia dalle certezze di ricette che sono una garanzia!
Da tanto non sbirciavo nel blog Anice e Cannella,  le sue creazioni arrivano sul web come cicloni che investono piacevolmente tutti e dopo decine e decine di foto con planetaria, bimby a mano, foto belle, foto meno belle, arriva la curiosità di provare e rimettermi in gioco ed eccomi in una torrida domenica di Luglio a casa con un meraviglioso fresco da aria condizionata a palla riaccendere la planetaria e rimettere le mani in pasta !

Poi ricomincio ed una preparazione non mi basta e cominciando con il Pan di panna https://aniceecannella.blogspot.com/2018/04/il-pan-di-panna.html poi ho continuato con varie preparazioni, tanto per essere sicura di non aver dimenticato.

Sebbene le conoscenze rimangano, la pratica e la manualità fanno la loro parte nella buona riuscita delle preparazioni ed io in questo ultimo periodo un pò presa da vicende familiari, un pò demotivata in questo mio continuo fare e scrivere fine a se stesso ho pensato di gettare la spugna, cosa che mi accade di sovente ormai e prima o poi succederà probabilmente…chissà. poi succede che vedi prendere forma un impasto assaggi cose che difficilmente potresti assaggiare ovunque e sorridendo si ricomincia!

Ho ricominciato da una ricetta che sarebbe  anche inutile postare perché universalmente arcinota e conosciuta e spiegata meglio di quanto posso fare io, ma tanto è, fatta e postata!!

Print Recipe
Pan di panna di Paoletta
Dopo tanto riposo da qualche parte si deve pur ricominciare e se la fantasia e la creatività non mi son vicine, ma prende quella smania di provare qualcosa di nuovo si ricomincia dalle certezze di ricette che sono una garanzia! Da tanto non sbirciavo nel blog Anice e Cannella, le sue creazioni arrivano sul web come cicloni che investono piacevolmente tutti e dopo decine e decine di foto con planetaria, bimby a mano, foto belle, foto meno belle, arriva la curiosità di provare ed eccomi in una torrida domenica di Luglio a casa con un meraviglioso fresco da aria condizionata a palla riaccendere la planetaria e rimettere le mani in pasta , la panna c'è...la voglia di ricominciare pure...ed eccoci qui!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Ingredienti
Finitura
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Ingredienti
Finitura
Istruzioni
  1. Come spiega Paoletta nel suo articolo questo soffice Danubio può essere accompagnato a creme dolci o confetture come a farciture salate, ma oggi ho bisogno di dolcezza ed ho aggiunto qualche grammo in più di zucchero e dell'estratto di vaniglia e la cucina e la casa si riempiono di dolci sensazioni e profumi e vi consiglio se ancora non l'avete provato di farlo subito!
  2. Inserire nella ciotola della planetaria il latte con il lievito, l'uovo ed il burro sciolto mescolando brevemente.
  3. Aggiungere la metà della farina mescolando fino ad ottenere una cremina e poi cominciare l'impasto vero e proprio inserendo in tre volte successive 1/3 della farina, 1/3 della panna ed 1/3 dello zucchero dopo ogni inserimento incordare e ribaltare con il tarocco, procedere fino ad esaurimento degli ingredienti.
  4. Dopo il terzo inserimento unire il sale ed impastare fino ad ottenere un impasto morbido e vellutato.
  5. Arrotondare e far riposare l'impasto per un' ora sigillando la ciotola
  6. Poggiare l'impasto sulla spianatoia allargando leggermente e ripiegare a portafoglio facendo riposare l'impasto per 20 minuti.
  7. Sezionare in piccoli rettangoli da 65 g ed allungarli leggermente con il matterello ripiegandoli su se stessi dal lato corto e disporre su una teglia 30 x 40 cm coperti da carta forno e far raddoppiare.
  8. Spennellare con pari peso tuorlo e latte ed infornare a 180° statico fino a doratura circa 25 minuti
  9. Sfornare, far freddare in teglia spolverare con dello zucchero a velo.

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

2 Responses to Pan di panna di Paoletta

  1. Claudia

    Ciao,ti seguo sempre,mi chiedevo che fine avevi fatto ,convinta che fossi andata in vacanza.Mi ha fatto piacere ritrovarti e leggere il tuo post,sappi comunque che i tuoi fans ti aspettano sempre volentieri…i brutti momenti li passiamo tutti….purtroppo.(anche per me) da un anno a questa parte le cose “girano” maluccio,ma cerco di tenere la mente occupata ….grazie di essere passata dal blog.Claudia

    • dolcimerendeedintorni

      Grazie a te Claudia per le belle parole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *