Le zeppole di San Giuseppe al forno e poi fritte

In un epoca in cui le ricette non venivano geneticamente modificate, dove non si pensava minimamente di fare la parmigiana con le melanzane arrostite, la caponata al forno, le chiacchiere al forno …le zeppole erano solo, e dico solo fritte, e chi non poteva mangiare fritti, non le mangiava, ma mai a pensare di farle al forno e che zeppole sarebbero state mai? ormai siamo light, stiamo giustamente attenti ai grassi, alle calorie, al colesterolo, al peso della bilancia e tante tradizioni si sono smarrite per apparire quelle che non sono!

Da un paio di anni impazzano le zeppole fritte che prima vengono infornate, io sempre molto tradizionalista sdegnata ho tirato avanti, senza mai neanche leggere il procedimento friggendo friggendo friggendo come mamma mi ha sempre insegnato.

Poi arriva il momento del ravvedimento, per sentirmi meno in colpa, perchè in tanto mi chiedete spiegazioni che non mi sento mai di dare se non provo e niente…mi sono sacrificata per voi, ho dovuto mangiare ben tre zeppole, due a pranzo ed una di pomeriggio per capire e testare prima di passare la ricetta voi…vi sentite colpevoli??lo siete!

 la scelta è ricaduta su una ricetta Fables dopo aver ammirato una bellissima immagine che onestamente mi ha colpito più del sorriso della gioconda o di una foto di Bradley Cooper e realizzarle è stato un attimo.

Potete andare sul loro blog o leggere il mio articolo con la mia personale esperienza in merito…dopo aver letto fino a qui ed aver impegnato un pomeriggio, mi auguro passiate da qui per la vostra ricetta, ma pur non di meno  provatele perchè il risultato è sorprendente per lo sviluppo incredibile e perchè non sembrano fritte in quanto asciutte e croccanti e non si ammosciano neanche distanza di ore ed ore e ve lo garantisco! quindi non mi resta che augurarvi una bella festa del papà e teniamoli stretti questi papà soprattutto se avanti con gli anni, riempiendoli di amore e tenerezza anche se un pò rompi ed un pò svaniti!Un abbraccio tutti i papà del mondo …

Print Recipe
Le zeppole di San Giuseppe al forno e poi fritte
Questa anno mi sono fatta contagiare dalla moda dilagante delle zeppole fritte, ma che prima passano dal forno!un risultato sorprendente, uno sviluppo incredibile, un gusto unico e benché fritte un impasto asciutto e croccante per tante e tante ore. Farcite con crema e guarnite con amarene come pretende la tradizione non possono mancare sulla vostra tavola in questi giorni che sia Domenica o il 19 Marzo il papà si festeggia così!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minutii
Porzioni
20 zeppole
Ingredienti
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minutii
Porzioni
20 zeppole
Ingredienti
Istruzioni
  1. Inserire l'acua con un pizzico di sale in un tegame non troppo largo e aggiungere il burro a pezzetti, così il momento che l'acqua comincerà a bollire il burro sarà sciolto. Unire in una volta la farina e rimestare forte con un cucchiaio di legno finché l'impasto unito non si staccherà dal fondo e dalle pareti del tegame.Sarà gestione di secondi.
  2. Far intiepidire allargando l'impasto anche su un piatto per velocizzare, poi versare di nuovo ne tegame e con uno sbattitore elettrico con le fruste aggiungere un uovo alla volta avendo cura che sia ben assorbito prima di aggiungere l'altro.
  3. Tre uova l'impasto le prenderà sicuramente, il quarto tenetelo di riserva perchè l'impasto deve essere una crema molto soda , se troppo molle si spatascierà subito nella forma, potete anche battere in un bicchiere l'uovo ed aggiungere di misura .
  4. Riempite una sac a poch e fate un giro su una teglia imburrata.UN giro vi sembrerà poco, ma fidatevi perchè ieri sera ho buttato tutto perchè con due giri sono diventati delle bombe informi ed enormi, veramente impresentabili, quindi oggi un solo giro per il risultato che vedete in foto.
  5. Infornare per 4 minuti a 180° statico, con una paletta sollevate la zeppola se si stacca agevolmente, tirare fuori la teglia e potete friggere.
  6. Se provvisti di friggitrice ancora meglio e li 170° con olio di arachidi, se friggerete con metodo tradizionale vi consiglio un tegame non padella con abbondante olio perchè gonfieranno tantissimo e hanno bisogno di galleggiare ed essere girate.uando gonfieranno ed avranno preso un bel colorito prelevare la zeppola e poggiare su carta assorbente .
  7. Nel frattempo o prima avrete preparato la vostra crema pasticciera preferita per guarnire , finire con una bella arena e le zeppole sono pronte per festeggiare !

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *