La ciambella camilla

Al  rientro da  un viaggio, che sia di lavoro o di piacere, nelle ore di attesa tra una partenza ed un arrivo il pensiero corre a cosa preparare al rientro, ma non nei giorni successivi, proprio nell’immediato …certo penso alle mille cose da fare, da pianificare e  cerco mentalmente di ottimizzare i tempi per poter incastrare tutti i miei piccoli “lavoretti”.

Entro a casa e non sento odori e profumi, non vedo il mio rassicurante disordine, e come se la casa manchi di personalità e scelgo sul momento cosa fare tra le mille cose pensate in base ai tempi ed agli ingredienti rimasti, perché frigo e dispensa sono stati saccheggiati dalla comitiva fantasma che compare appena chiudo la porta !

Mentre torno l’ ‘aereo tarda e  …”ricalcolo”…la tangenziale è incasinata …”ricalcolo”…incidente…”ricalcolo”, arrivo a casa apro il frigo…”ricalcolo”…cerco lo yogurt ,sparito,”ricalcolo” ed alla fine facendo una somma di tempo ed ingredienti rimasti qualcosa vien fuori ed oggi è andata così, ciambella camilla, tanto le carote non se le fila nessuno e le trovo , la farina di mandorle in frigo vive mimetizzata tra licoli e lievito madre e non suscita desideri ed è li che aspetta almeno me e quindi camilla sia!

Mille piccole varianti per la ricetta di una torta/ciambella/merendina che piace a tutti ed è trasversalmente apprezzata dai bambini agli adulti.Una ricetta semplice , leggera ,senza latte e senza uova per una torta umida e morbidissima che ho cercato di rendere più leggera con una montata di albumi che la rendono ancora più soffice.La chicca è il tappetto di cointreau, che si può tranquillamente omettere, ma che dona al palato più raffinato una marcia di sapore e profumo in più.Una ciambella che non può mancare nel vostro repertorio perché veramente buona e gustosa oltre che leggera e multivitaminica quindi ideale per la colazione, ma anche per tutti i nostri momenti dolci e golosi.

Print Recipe
La ciambella camilla
Una ciambella morbida ed umida con arancia e mandorle, senza latte, senza burro e multivitaminica, ideale a colazione ed in qualunque momento si richiede dolcezza ed energia.
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
12 persone
Ingredienti
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di carote frullate
  • 100 g di farina di mandorle
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 80 g di succo di arancia
  • 3 di tuorli
  • 3 di albumi montati a neve
  • 1 di arancia solo zeste
  • 1 bustina bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 tappeto di cointreau ( se piace)
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
12 persone
Ingredienti
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di carote frullate
  • 100 g di farina di mandorle
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 80 g di succo di arancia
  • 3 di tuorli
  • 3 di albumi montati a neve
  • 1 di arancia solo zeste
  • 1 bustina bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 tappeto di cointreau ( se piace)
Istruzioni
  1. Cominciare la preparazione accendendo forno e portando alla temperatura di 180°
  2. Frullare le carote omogeneizzandole, se non si ha un frullatore capace, unire il succo d'arancia per agevolare .
  3. Se sprovvisti di farina di mandorle, polverizzare le mandorle pelate dopo averle leggermente passate in congelatore per 10 minuti, la polvere sarà più sottile e si eviterà così che possano perdano il loro olio
  4. Montare i tuorli con lo zucchero, unire il succo d'arancia l'olio e le carote frullate ed il liquore Setacciare la farina, con la farina di mandorla, il sale ed il lievito ed unire le polveri ai liquidi.
  5. Montare gli albumi a neve ben ferma ed inserire nel composto con una spatola delicatamente .
  6. Imburrare ed infarinare lo stampo da ciambella da 26 e versare il composto.
  7. Infornare con forno a temperatura a 180° per 35 minuti prova stecchino. Sformare il dolce freddo.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *