La cassata al forno, ricetta tipica siciliana

Forse non avrei dovuto dare un immagine Natalizia a questa cassata visto che pubblico la ricetta dopo le feste, ma che vi devo dire, me la sono presa comoda, oggi poi mi sembrava  fuori luogo pubblicare una cassata, dolce ricco ed impegnativo.

Pensavo che tutti a dieta dopo le grandi abbuffate, non voleste essere provocati, poi do uno sguardo alle statistiche del blog e con sommo stupore devo constatare che siete irriducibili, a dieta non ci sapete proprio stare!

vengono visitate le ricette più caloriche e golose, creme, fritti, biscotti …neanche una visita ai creckers o al pane integrale o ad un passato di verdure, niente!

Sicuramente  siete in procinto della dieta , ma mentre pensate e  valutate tra la cheto, la zona  o la dieta del minestrone continuate a mangiare e preparare ed allora   vi confesso che dopo le mie lacrime di coccodrillo di ieri, giornata di pentimento e di buoni propositi, oggi a pranzo ho preparato la carbonara.

Desiderio di mio figlio, non mio giuro,  un ragazzino magro come un chiodo ed alto alto che può mangiare di tutto, ma al momento di versare gli spaghi è scesa una lacrimuccia, quella del coccodrilletto che c’è in me, e vai con 60 g di spaghi per la mamma , che goduria, però poi ho mangiato anche l’insalata e le proteine…mi sono sentita subito meglio!!

Tutto sommato quindi, questa ricetta la posso pubblicare visto che c’è nell’aria sentore di dieta, ma ancora non è effettiva .

Mamma mia che tristezza le diete , le ristrettezze, le diete, ne siamo tutti vittime chi più chi meno.

Ma lasciamo un attimo da parte la tristezza ed i buoni propositi, tanto  giorni migliori sono dietro l’angolo, conservate questa ricetta sicilianissima  e golosissima per la prima occasione di festa, per la prima domenica in famiglia, per la sera dello sgarro e provatela assolutamente.

Io appena l’ho vista, “click” ho salvato ed è rimasta nella memoria del cellulare e impressa a fuoco nella mente, non vedevo l’ora di preparala e così per una cena tra amici è arrivata il momento.

La ricetta è della bravissima Chiara Costanza di “La mia pasticceria moderna”

http://lamiapasticceriamoderna.blogspot.com/2018/09/cassata-al-forno-siciliana.html 

che da buona siciliana ha arricchito il suo blog con questa meravigliosa ricetta modificandola a modo suo, un modo che ho fatto anche mio, fatta eccezione per l’inserto che anziché torta è di savoiardi, niente togliendo alla versione originale, vi dirò che anche i savoiardi li ho trovati perfetti, anche un pò sbrigativi lo confesso non mi andava di fare la torta , ottimo connubio frolla, savoiardi e crema di ricotta.

La frollai verità  non è quella la tradizionale della cassata al forno, che prevede l’uso dello strutto, ma è una frolla delicatissima e scioglievolissima di Leonardo Di Carlo, una vera scoperta, l’accorgimento per una cassata perfetta ovviamente è la ricotta che deve essere rigorosamente ovina e di ottima qualità , nonché ben scolata e setacciata con lo zucchero.Un morso irresistibile, un gusto assoluto, una scioglievolezza infinita, una cassata al forno perfetta per cui vale la pena di uno sgarro alla dieta di questi giorni.

La cassata in Sicilia non ha bisogno di una ricorrenza particolare per essere preparata, comprata, portata a tavola, è semplicemente il “nostro “dolce per eccellenza con i cannoli e si apprezza in qualsiasi momento dell’anno senza problemi, quindi un dolce si, ma tanta tradizione e sicilianità in tavola e vi invito alla prova e fatemi sapere!

Print Recipe
La cassata al forno, ricetta tipica siciliana
La cassata siciliana è nota al mondo con la sua glassa di zucchero, la frutta candita che crea golose coreografie, ma esiste un'altra versione di cassata più semplice e sobria, un altro genere, ma non per questo meno buona. La cassata al forno viene preparata con una frolla che racchiude un dolce ripieno di crema di ricotta di pecora alla quale viene aggiunto zucchero e cioccolata. Un dolce semplice e ricco, incredibilmente goloso che deve il suo successo al gusto della ricotta che deve essere assolutamente di pecora e di altissima qualità.
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Ingredienti per la frolla di Leonardo di Carlo teglia da 24 cm
Alternative alla torta
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Ingredienti per la frolla di Leonardo di Carlo teglia da 24 cm
Alternative alla torta
Istruzioni
Procedimento farcia
  1. Per prima cosa far scolare la ricotta almeno sei ore , deve essere molto asciutta e soda. Quando la ricotta sarà sufficientemente scolata unire lo zucchero e mescolare e far riposare un'ora dopo di che setacciare per renderla cremosa, solo in ultimo aggiungere le gocce di cioccolato.
Procedimento frolla con bimby
  1. -Inserire nel boccale il burro freddo a pezzetti e la farina e sabbiare 20 sec. del 5 -Inserire pian piano i tuorli facendo assorbire prima del successivo inserimento con le lame in movimento a velo 4 . . unire lo zucchero, il sale e gli aromi del spiga per 60 sec.circa -raccogliere la frolla dal boccale, compattare e avvolgere il pellicola trasparente e far riposare in frigo qualche ora o anche tutta la notte.
Procedimento frolla
  1. -Sabbiare velocemente con i polpastrelli il burro e la farina rendendo il composto uno sfarinato. -Aggiungere i tuorli facendo man mano assorbire e lo zucchero, in ultimo gli aromi. -Lavorare velocemente senza far scaldare l'impasto, la consistenza finale della frolla è simile alla plastilina . -Avvolgere il pellicola e conservare per qualche ora in frigo, anche tutta la notte.
Procedimento torta
  1. Montare in planetaria con la frusta o con lo sbattitore elettrico il burro con lo zucchero facendo una montata soffice , aggiungere un uovo alla volta facendo inserire prima del successivo inserimento. Inserire alternativamente la farina setacciata con illecito con il latte fino ad esaurimento degli ingredienti sempre montando con le fruste, unire in ultimo il sale e gli aromi.
  2. Imburrare ed infarinare una teglia da 20 cm. versare il composto ed infornare per circa 60 minuti a 170° in forno preriscaldato e statico. Aspettare che sia fredda prima di sfornare.
Formatura crostata
  1. Dividere in due metà la frolla e stendere tra due fogli di carta forno leggermente spolverati di farina . Stendere la base ad un altezza di 1 cm e tagliare mettendo sopra la frolla la teglia per la misura esatta.
  2. Ritagliare la carta forno intorno al cerchio di frolla inserire nella teglia preferibilmente con cerchio apribile e poggiare in frigorifero, Reimpastare i ritagli e creare i bordi ritagliando con misura due strisce dell'altezza della teglia, ritagliare la carta forno e far sostare in frigo. Assemblare poggiando ai bordi della teglia le strisce di frolla con la carta forno e pigiare il bordo delle strisce con la base per unire e far sostare in frigo mentre creiamo l'altro cerchio che servirà a chiudere la cassata.
  3. Stendere la frolla a 3 mm , ritagliare con lo stesso diametro e far sostare in frigo.
  4. Dividere in due cerchi la torta, inserire il primo disco all'interno della cassata , in alternativa i savoiardi,versare la farcia di ricotta e poggiare sopra l'altro disco di torta. Chiudere con il disco di frolla pigiando leggermente ai bordi, bucherellare il disco con i rebbi della forchetta ed infornare a 170° forno statico per circa 60 minuti. Sfornare la cassata chiara e far raffreddare almeno 12 ore prima di sfornare e spostare su un piatto di portata. La cassata va preparata il giorno prima d'essere gustata perché si insaporisca e possiate apprezzarla al meglio!

 

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *