Iris con crema , la vera colazione catanese (anche con bimby)

Le IRIS o gli IRIS? anche per questa preparazione è un dilemma!

L’iris per me non ha connotati, una volta è femmina, una volta è maschio, non ha alcuna importanza, è tutto un divenire anche per loro.

Bar che vai, panificio che trovi, sarà indifferentemente maschio o femmina , ma in qualunque caso si fa apprezzare ed amare!

Ogni tanto vengo presa da un raptus ,sogno di mangiarle e le inseguo, le cerco, le giudico, le stronco, devono essere perfette!…le amo piccine, non quelle pallozze enormi , amo la crosta croccantissima e la crema morbida e scioglievole, odio quando viene preparata con l’amido di mais e poi risulta gelatinosa! deve essere soda , ma morbida, si deve fondere con il panino! si, parliamo proprio di panino, non di brioche assolutamente.

Originariamente erano rosette, vuote dentro, farcite e panate e l’inventore, duole dirlo ad una catanese, fu un palermitano…il pasticcere Antonio Lo Verso che diede questo nome alla sua pasticceria ed a questo dolce il giorno della prima dell’opera “Iris” di Pietro Mascagni a Palermo.

Negli anni le rosette cambiarono i connotati e si trasformarono in panini al latte svuotati e farciti.

I panini per giusta regola devono essere “vecchi” di tre giorni per essere facilmente scavati all’interno , mantenendo ancora inalterato il loro profumo e consistenza, si da essere morbidi al morso.

Potrei descriverle all’infinito, ma bisogna provarle! una volta erano solo a colazione, poi sdoganate anche per dopo cena, infatti sono molti i ristoranti che le servono come omaggio della casa a fine pasto.

Un dolce povero, semplice, della tradizione, anche un dolce di scarto vuole un’atra tradizione.

Si narra che un imprecisato panettiere  non riuscendo a vendere i suoi panini, li scavò e farcì con crema, poi dopo averli panati le fritti li vendette tutti in un baleno perché il profumo inondò il quartiere e le vie .

Immancabile nelle nostre pasticcerie, e da oggi nelle nostre case, perché vi svelo come preparare delle iris, ecco vedete ora sono femmina, anche a casa vostra!

Provatele e poi ditemi,io vi spiego come fare i panini al latte , ma se volete semplificarvi la vita e la preparazione potete acquistarli pronti al panificio, poi potete spacciarli per vostri non se ne accorgerà nessuno, rimane tra noi!

Chi mi segue , sa quanto io ami  le nostre ricette della tradizione, amo i nostri trascorsi e le nostre leggende che hanno portato a noi così tanto piacere e cose buone e spero di portare oltre ad altrettante piacere, anche sempre un pizzico di conoscenza sulle ricette regionali della mia terra tra verità e dicerie!non prendete per oro colato quello che dico spesso è solo voce di popolo!

Print Recipe
Iris catanesi con crema, una colazione imperdibile
Gli iris con crema ,la colazione catanese per eccellenza.Un panino al latte svuotato della mollica, farcito con crema bianca o al cioccolato e poi pastelli e rotolati el pangrattato per essere infine fritti! In versione mini, maxi, extralarge ad un iris non si dice mai di no! a colazione, ma anche dopo cena calde calde croccanti fuori con un morbido cuore di crema dentro sono irresistibili
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
20 iris
Ingredienti
Panini al latte
  • 500 g di farina 0
  • 125 g di latte
  • 125 g di acqua
  • 30 g di zucchero
  • 12 g di lievito compresso
  • 75 g di olio EVO
  • 12 g di sale
Crema pasticciera
  • 450 g di latte intero
  • 2 uova intere
  • 100 g di zucchero
  • 60 g di farina
  • 1 1 pizzico di sale
  • 1/2 scorza di limone
  • 100 g di cioccolato fondente tagliato a pezzettini
Panatura
  • 400 g di acqua
  • 150 g di farina
  • q.b. pangrattato
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
20 iris
Ingredienti
Panini al latte
  • 500 g di farina 0
  • 125 g di latte
  • 125 g di acqua
  • 30 g di zucchero
  • 12 g di lievito compresso
  • 75 g di olio EVO
  • 12 g di sale
Crema pasticciera
  • 450 g di latte intero
  • 2 uova intere
  • 100 g di zucchero
  • 60 g di farina
  • 1 1 pizzico di sale
  • 1/2 scorza di limone
  • 100 g di cioccolato fondente tagliato a pezzettini
Panatura
  • 400 g di acqua
  • 150 g di farina
  • q.b. pangrattato
Istruzioni
Procedimento panini al latte con bimby
  1. Inserire nel boccale acqua, latte, lievito e zucchero 30 sec.vel 4. Aggiungere l'olio 10 sec.vel 2 aggiungere la farina ed il sale 3 minuti vel.spiga
  2. Prelevare l'impasto dal boccale e rifinire su spianatoia.Poggiare in ciotola, arrotondare, sigillare con pellicola e far lievitare al raddoppio ci vorranno circa 2 ore
  3. Porzionare l'impasto in pezzetti da max 30 g , arrotondare, parlare leggermente e disporre in teglia.Far lievitare circa 40 minuti, spennellare con latte ed infornare a 180° fino a doratura per circa 25 minuti
Procedimento panini al latte in planetaria
  1. Inserire l'acqua con lo zucchero ed il lievito in planetaria, mescolare ,aggiungere la farina impastando con la foglia,,aggiungere il'olio a filo ed il sale sale e lavorare fino ad ottenere un impasto ben incordato.
  2. Prelevare l'impasto dal boccale e rifinire su spianatoia.Poggiare in ciotola, sigillare ed attendere il raddoppio ci vorranno circa due ore
  3. Porzionare l'impasto in pezzetti da max 30 g , arrotondare, parlare leggermente e disporre in teglia.Far lievitare circa 40 minuti, spennellare con latte ed infornare a 180° fino a doratura per circa 25 minuti
Crema con il bimby
  1. Inserire nel boccale tutti gli ingredienti per 12 minuti del 3 a 100°. Se piace al cioccolato unire questo alla fine con le lame in movimento fino a che sarà sciolto e perfettamente amalgamato alla crema. Si può anche dividere la crema e farne una sola metà al cioccolato
Crema in pentola
  1. Montare le uova intere con lo zucchero, unire la farina e pian piano il latte. Porre sul fuoco dolce e far addensare mescolando sempre per evitare la formazione di grumi.Aggiungere il sale, la vaniglia e delle scorrette di limone da togliere dopo qualche minuto. Se piace al cioccolato unire questo alla fine mescolando fino a che sarà sciolto e perfettamente amalgamato. Si può anche dividere la crema e farne una sola metà al cioccolato
Prepare la pastella per lamatura
  1. in una ciotola mescolare l'acqua con la farina a formare una pastella liquida .rotolare il panino nel pangrattato facendo cadere l'eccesso.
FORMATURA
  1. Per una riuscita ottimale i panini devono essere preparati almeno due giorni prima in modo che sia più facile scavarli.
  2. Tagliare il forno come da foto con un coltellino affilato.Scavare il panino e farcire con crema spalmando la prima crema bene sui bordi interni come a rivestirai poi aggiungere l'altra crema e chiudere con la base che avevamo precedentemente tagliato.
  3. Immergere l'iris nell pastel e far rotolare nel pngrttto. Friggere in olio bollente a 170°, far scolare l'olio in eccesso su carta assorbente. Servire preferibilmente calde.
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *