Il croissant francese di Chiara

Croissant... gioia e dolori, per quanto si possa essere esperti ogni giro di sfoglia , ogni croissant che viene arrotolato suda non burro, ma ansia... Proprio così! belli e buoni da morire nascondono tante insidie nella preparazione per cui sono temuti da tutti e tutti si accostano alla lavorazione con timore reverenziale, ma quando lievitano in forno e quando finalmente puoi tagliare, perché è quella la prova del nove, e vedi un'alveolatura precisa e perfetta, solo allora tiri un sospiro di sollievo per essere riuscita nell'impresa.

Frittata di cipolle alla maniera di casa mia

La frittata è un must della cucina italiana, ormai un pò dimenticata, un pò sottovalutata, ma tanto buona nelle mille versioni possibili.In estate un bel panino con la frittata, sarò impopolare, sarà poco figo e poco trend, ma è una goduria, se la frittata è con la cipolla poi va proprio a ruba! Frittata classica con uova, parmigiano, sale e cipolla molto ben soffritta, ma non indigesta per cui in ricetta vi spiego come renderla più dolce e digeribile.

Pizza e focaccia con biga a lunga lievitazione

Pizza e focaccia con biga La biga di cui ormai si parla sempre in panificazione è un preimpasto piuttosto asciutto con farina forte che serve da "traino"per l'impasto finale.La biga dona elasticità, aromi, e digeribilità maggiore al prodotto finale per il quale si userà una quantità di lievito minima.Dona inoltre una maglia glutina più resistente qualora si cerchi una pizza ad alta idratazione e con alveoli grandi ed irregolari ed una mollica morbida ed aromatica.La biga va sempre preparata almeno sedici i ore prima del suo utilizzo, ma può ben conservata in frigo permanere fino a 48 ore.La biga da me preparata oggi ha il tempo minimo di sedici ore e dopo 4 ore a temperatura controllata di 18° l'ho poi conservata in frigo per la notte per poi usarla nell'impasto che ora andrò a spiegare in ricetta.Quindi BIGA, LUNGA LIEVITAZIONE,PAZIENZA saranno gli ingredienti indispensabili per questa preparazione straordinaria per leggerezza e bontà.

Crostata morbida di crema confettura ed albicocche

Una base morbida, con lo stampo furbo, che ci regala un fondo da farcire senza sbavature.Oggi ho farcito la crostata furba, che in realtà di crostata non ha nulla, con un velo di confettura di albicocche dell'Etna , crema pasticciera e tante dolcissime albicocche fresche di stagione per un dolce che racchiude tutto il gusto e la freschezza dell'estate.Facile e veloce da fare, si conserva in frigo per tre quattro giorni

Dolci fette al miele a lievitazione naturale

Le dolci fette biscottate sono leggerissime e leggermente dolci per una colazione ricca e naturale.Ideali a colazione arricchite con miele sono leggermente dolci e buonissime anche al naturale e diventano anche un ottimo spezzafame.Le ho scoperte e le preferisco a quelle dal sapore assolutamente neutro perchè soddisfano maggiormente la mia voglia di buono a colazione.Friabili e croccanti si inzuppano che è una meraviglia, assolutamente da provare. Ottimo come semplice pan ban brioche senza tostare

Pretzel a casa , buoni come gli originali

Finalmente come in una birreria tedesca i pretzel a casa nostra buoni come gli originali! ricetta finalmente perfetta dopo vari tentativi.Dal colore ambrato, dal gusto dolce e salato, sono la tipicità di tanti paesi del nord ed accompagnano indistintamente il salato ed il dolce.Ottimi aperti e farciti con formaggio e salmone, favolosi con burro e marmellata a colazione.La ricetta e la cottura perfetta non faranno mai più rimpiangere la distanza.

Pagnotta con licoli di Graziella

Un meraviglioso pane con licoli , un pane buono come pochi anche per la scelta delle farine e la soddisfazione di poter finalmente dire che ho preparato un pane pressoché perfetto!non è farina del mio sacco, ma dell'insegnamento di una grande amica generosa e competente che ha saputo con semplicità spiegare e dimostrare come fareIl il suo licoli forzuto, sua la ricetta, sua l'esperienza , io mi limito ad eseguire malamente i suoi insegnamenti ancora lontana dalla sua perfezione estetica . Ma una crosta croccantissima, una mollica alveolata ed asciutta oltre ad essere leggera, il gusto del pane ben fatto, mi soddisfano veramente tanto, per la perfezione studieremo!

Graffe di patate del ricordo

I Krapfen approdarono in Italia, o meglio a Napoli, alla fine del XVIII secolo italianizzate divennero "graffe" facendo di Napoli la seconda patria.Un impasto ricco con farina, uova, patata lessa, zucchero che vengono fritte e ricoperte di "zucchero e sono di una golosità esagerata.Una volta erano dolci tipici del carnevale ora si apprezzano e gustano in ogni periodo dell'anno a buona ragione e vengono vendute ovunque , ma noi preferiamo farle a casa!