Croissant con la ricetta di Loris Oss Emer

Questi croissant hanno un sottotitolo per pochi intimi…il titolo di  testa  è per dare giustamente merito al maestro, il secondo è un inno alla mia follia , voi chiamateli

” I croissant della nonna pazza”

difficilmente qualcuno penserebbe di sfogliare dei croissant con un bimbo di tre anni e per giunta malato, ma io si, colta alla sprovvista dalle emergenze perenni delle mie giornate.

Ce ne fosse una, ma dico una, che inizia e finisce in modo decente  e potendo portare a termine con tranquillità la scaletta degli impegni o si possa realizzare anche il semplice desiderio di un giorno a casa senza eventi catastrofici…mai!!e se non sono catastrofici, sono comunque rotture di balle stratosferiche alle quali bisogna far fronte, o anche semplicemente eventi straordinari dove non mi posso tirare indietro e così sia!

L’altro giorno impasto pronto per i croissant, impasto del pane pronto , pensando ad una fredda giornata da passare a casa tra impasti ed approfondimenti di letture arriva la telefonata in codice rosso che riallinea l’assetto delle mie giornate…buttare tutto, congelare non si può o tentare comunque salvo buttare dopo?abbandonare impasti al loro destino tragico ed ineluttabile non riesco e decido di provare il tutto per tutto, si va avanti!

Riposino pomeridiano prima piega, Peppa pig e seconda piega, Super pigiami terza piega.

La febbre si alza sempre ed a questo punto con tre pieghe ed un bambino in braccio che si fa?

Qualche domanda a qualche amica sperando che ti dica ciò che vorresti utopisticamente  sentire, ma no…ti dice la verità se non formi butti , non regge!

Già sapevo ed immaginavo, semplicemente speravo…ma non elemosino coccole, dolcezze e tenerezze al mio piccolo grande amore e preferisco tenere  in braccio lui che mi accarezza occhi negli occhi.

Poi quegli occhietti si chiudono per il sonno e  formo alla velocità della luce in maniera pessima ed irregolare pur di concludere prima che si aprano gli occhi belli e letteralmente sbatto in frigo e “come finisce si cunta”.

L’indomani tiro fuori, lievitano e finalmente infornassi presentano inaspettatamente belli non resta che sperare e tutto sommato assistita dalla fortuna e da una dose di sana incoscienza eccoli…ognuno ha un’alveolatura  diversa perché hanno anche spessori diversi, ma lievi e croccantissimi e sbriciolosissimi proprio come deve essere un croissant!

Vi scrivo la ricetta e sono sicura che con la pace che regna nelle vostre casa i risultati saranno migliori,

Non ho potuto ed avuto voglia  in queste condizioni di fotografare  il passo dopo passo, ma vi allego il link della ricetta originale dove troverete un bel tutorial.https://www.pianetadessert.it/2017/04/25/croissant/ 

Ora aspetto di vedere i vostri croissant e ricordate di seguirmi su https://www.instagram.com/dolcimerendeedintorni_official/?hl=it  

e taggate le vostre foto con #dolcimerendeedintorni

Print Recipe
I croissant di Loris Oss Emer
Croissant sfogliati per eccellenza , un impasto poco ricco e poco aromatico per assaporare il gusto e l'aroma di un ottimo burro.Senza uova, non troppo dolci, croccanti e sbriciolassi al morso neii veri croissant si deve sentire il burro che deve essere perfettamente incassato e non fuoriuscire in cottura.Sfogliare non è facile, ma davanti ad un risultato così la soddisfazione è immensa..
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti a 179<°
Tempo Passivo 15 ore circa
Porzioni
15 croissant
Ingredienti
Ingredienti lievitino
  • 150 g di farina sfoglia o con 13 di proteine
  • 75 g di acqua
  • 10 g di lievito compresso
Ingredienti impasto
  • 350 g di farina sfoglia o con 13 di proteine
  • 80 g di zucchero
  • 45 g di burro
  • 130 g di latte
  • 10 g di sale
  • 1/2 bacca di vaniglia i semini
  • 1/2 limone solo zeste
Incasso
  • 250 g di burro bavarese
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti a 179<°
Tempo Passivo 15 ore circa
Porzioni
15 croissant
Ingredienti
Ingredienti lievitino
  • 150 g di farina sfoglia o con 13 di proteine
  • 75 g di acqua
  • 10 g di lievito compresso
Ingredienti impasto
  • 350 g di farina sfoglia o con 13 di proteine
  • 80 g di zucchero
  • 45 g di burro
  • 130 g di latte
  • 10 g di sale
  • 1/2 bacca di vaniglia i semini
  • 1/2 limone solo zeste
Incasso
  • 250 g di burro bavarese
Istruzioni
Preparazione lievitino
  1. Unire i tre ingredienti mescolando ed aspettare il raddoppio in circa 60 minuti
  2. Inserire in planetaria ed unire l'acqua, il latte, lo zucchero ed impastare fino ad ottenere un impasto sodo e liscio, unire il burro a fiocchetti il sale e gli aromi senza eccedere nell0impasto e nell'incordatura perché un impasto troppo tenace pregiudica la stesura al momento dell'incasso.
  3. Poggiare l'impasto e creare un panetto, avvolgere in pellicola e conservare in frigo a 4° dalle 12 alle 16 ore.
Preparazione del burro per l'incasso
  1. Togliere il burro dal frigo venti minuti circa prima di stendere. Poggiare il burro tra due fogli di carta forno e pigiare con il matterello leggermente allungano fino a comporre un panetto che deve essere spesso circa 1/2 cm e deve avere la stessa larghezza dell'impasto che steso deve essere il doppio della lunghezza del burro .Chiudere il pacchetto del burro e far sostare in frigo.
  2. Stendere l'impasto al doppio del panetto di burro e poggiare il burro da un lato facendo combaciare i lati del burro con quelli dell'impasto con la chiusura a destra.Pigiare i bordi dell'impasto per sigillare il burro dentro e stendere leggermente con il matterello senza pressare eccessivamente e sempre in senso verticale.
  3. Piegare l'impasto steso a portafoglio e sigillare conservando in frigo per almeno trenta minuti.
  4. Ripetere la stessa operazione avendo massima cura d'avere la chiusura sempre a destra. Ripetere per la terza volta e sempre con sosta in frigo
  5. Riprendere l'impasto e stendere sempre e solo in verticale fino ad ottenere una sfoglia da 6 mm .La larghezza deve essere di circa 22 cm. Tagliare dei triangoli con una base di 8 cm x 22 , praticare un piccolo tagli alla base ed arrotolare tirando leggermente dalla sommità senza stringere troppo.
  6. Disporre in teglia si carta forno distanziati tra loro, sigillare e far lievitare al raddoppio.Spennellare con albume e spolverare con zucchero semolato per un maggiore effetto croccantezza
  7. Infornare a 170° ventilato per circa 15 minuti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *