Crostata morbida con confettura e albicocche con bimby

Crostata morbida con confetture ed albicocche

By 12 Luglio 2017

intera copiacopertina copiaQual'è la novità ? non c'è in realtà la novità se non fosse che è forse solo per me una novità!

Sento parlare da anni di questa crostata, un tormentone ciclico, poi dopo tanto parlare in questi giorni leggo un articolo di un' amata blogger, ma ad alti livelli...che ripropone la torta di mele di Marina Braito come se fosse una delle otto meraviglie...a questo punto se lo afferma lei, caspita  la curiosità nasce...

Poco da fare,  noi bloggerine ci entusiasmiamo facilmente delle novità, dei tormentoni, cose mediocri spacciate per buonissime, cose banali, anzi banalissime riportate come la scoperta del secolo...io boh...un tantino mi dissocio e vi posto ciò che mi piac,e le reparo con i miei tempi biblici, non seguo l'onda poi arrivo con la scia, se  mi riesce bene e della  ricetta sono convinta vi aggiorn0, a proposito  vi ringrazio perché mi arrivano tantissime mail e messaggi di apprezzamento dopo aver provato le mie ricette e le vostre righe danno un senso a quanto faccio!

Per tornare a noi, sapete che tendo a vagare e divagare, leggo questo articolo dove vanno tutti in brodo di giuggiole "buona, buonissima, meravigliosa, come la fai tu non la fa nesssunoooo, ma sei unica ed insuperabile, ma sei un portentooooo"...per una torta di mele!!! va preparata e subito...

Realizzo "ho un paio di ore di tempo, meglio a casa che il vento del Sahara, qui ventila a palla il mio condizionatore, sto da Dio, quasi quasi...ma caspita non ho mele! " difficilmente in estate ho mele...dopo un inverno apprezzo molto più la frutta estivata ormai la voglio fare, certo non esco per quattro mele, capisco che non potrebbe mai essere la stessa cosa con altra frutta...poi credo fortemente che le mele siano state create per finire nei dolci e nella confettura Autrichienne, nel gustarle al naturale poca roba, non mi esalto mai, rumino...tappo la fame...tutti dicono che basti mangiare una mela...ditemi però chi ha inventato questa balla...io dopo una mela mangerei una pizza, torta, pasta, forse anche una cotoletta, ma la fame a me non passa proprio!!

Distrutta da questa verità "non ho mele a casa, ma  voglio la torta della signora Braito" scartabello e trovo tanti articoli sulla crostata morbida della M.Braito....fiumi di parole...e non quelle dei Jalisse, di tutte le blogger che si sono cimentate già dal lontano 2005... solo io non sapevo....l'hanno preparata  e proposta proprio tutti!!ci sono discussioni su forum e blog dove si sono anche scannate rivendicando l'origine della diffusione e della conoscenza...non del Verbo, ma della crostata!

Io arrivo invece dopo il Tg, quando non gli può fregare niente a nessuno, ma che vi devo dire mi è piaciuta...tanto tanto....è facilissima tanto tanto, ha riscosso successo in famiglia tanto tanto, noi poveretti a casa non la conoscevamo e ci è sembrata una squisita novità e ve la propongo ad anni luce di distanza dalla vera novità!

un misto tra una crosta morbida ed una torta, io ho farcito con confettura di albicocche e albicocche fresche, anche se poi ho fatto la foto con barattolo delle pesche, perchè in mia assenza è caduto e si è rotto, ma questa è un altra triste storia...e niente magari voi la conoscete tutti, l'avete preparata tante volte, l'avete recensita nei tempi andati...io solo oggi so...la preparo, la gusto e ve lo comunico...

io mi sono adeguata alla ricetta light, in origine erano, 200, 200, 200 chissà mai fosse la torta 4/4 sotto mentite spoglie? non so, io ho fatto "light" con 170 di burro e 170 di zucchero, un risparmio energetico e calorico incredibile direi,.... ma la chiamano light...la chiamerò anche io così con poca convinzione però, inutile dirvi da dove attingo farei torto agli altri 1499 blog che la propongono tutti uguale, quindi diremo semplicemente  che ispirata alla signora Marina Braito anche in questo blog approda la sua notissima ricetta della crostata morbida light con buona pace di tutti quanti! non crediate di poterla mangiare perché siete a dieta visto che anziché 200 abbiamo 170 però....

comunque oggi un pò di spesa all'imbrunire si deve fare, nella lista 4 mele....

Instructions

cruda copia

 

 

 

 

tempo di preparazione circa 40 minuti

teglia da 24 cm

Prima di cominciare la preparazione di questo dolce togliere dal frigo un paio di ore prima il burro perché deve essere molto morbido, ma non liquido.

Inserire nel boccale farina, zucchero,sale e buccia di limone grattugiata 8 sec.                                                                            vel.3

aggiungere i cucchiaino di lievito 8 sec.vel 3

aggiungere un uovo dopo l'altro facendo assorbire man mano, in ultimo il tuorlo 1 min. vel 4

unire il burro morbido 1 min.vel 4. girando l'impasto con l'aiuto della spatola.

Si otterrà un composto molto morbido e cremoso.

Bagnare e strizzare un foglio di carta forno da adagiare in teglia, così si stenderà meglio, versare il composto e livellare poi con il dorso di un cucchiaio bagnato fare delle fossette ed inserire la confettura, io sopra ho poggiato delle albicocche ed infornare a forno caldo a 180° C per circa 25 minuti.

Far raffreddare prima disfornare  dalla teglia .

Guarnire con zucchero a velo.

Potere anche cospargere di confettura tutta la superficie della  crostata, la confettura tenderà a scendere ed ad essere ricoperta dall'impasto è proprio la prerogativa di questa crostata!

Buona crostata a tutti!

 

 

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

One Response to Crostata morbida con confettura e albicocche con bimby

  1. Lorenza

    Insomma, avevl tutto ieri, persino le ove di ga!line felici l’ho provata 🙂 avevo da onorare la marmellata di albicocche “felici” ovverto, dell’albero nell’orto dei vicini 🙂 la planrtaria al posto del Bimbi, non se pò avè tutto nella vita ma….ottimo profumo, gusto accettabile, impasto spugnoso, troppo, spugnoso! Ho le capienze dei cucchiaini assai di erse tra loro la voglio ritentare anche se ho nostalgia della tua “latte caldo” che rifarò a breve 🙂 me urge er peso! Passami i grammi, grammini o grammetti ma io co ‘sti cucchiaini de lievito, sballo! 🙂 felice fan tua, a vita,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *