Crostata al gelo di mellone

Crostata al gelo di melone

By 13 Giugno 2015

bella copiaparte copiaEd ecco una specialità tipicamente Palermitana"

Il gelo di anguria o meglio come "si sapi sentiri"  u gelo di mellone che nasce come un dolce al cucchiaio tipicamente palermitano  molto fresco e aromatico nel quale la polpa dell’anguria viene aromatizzata con essenza di gelsomino e cannella, contaminazioni arabe.

In alcune versioni del gelo di mellone è possibile trovare anche gocce di cioccolato fondente oppure pezzetti di zucca candita. Per decorare, in genere, si utilizzano dei pistacchi tritati e poi la sua variante in crostata che troviamo in ogni panificio, gastronomia o bar palermitano in estate.

Io sono legata a questa ricetta perchè ero solita andare da ragazzina ogni estate a passare qualche giorno a Palermo dalla zia Luisa che in quei giorni di mia permanenza preparava di tutto di più, e quando una donna palermitana anche di una certa età cucina, credetemi non si scherza! ed alla fine dei suoi pranzi e cene non poteva mancare il gelo e quindi io Catanese d'adozione, ma di origini paterne Palermitane   ho tante suggestioni culinarie legate a Palermo e  di tanto in tanto tra le mie ricette vago di provincia in provincia e mi fermo spesso qui !

la mia ricetta è stata adattata per non risultare  troppo aromatica visto che potrebbe essere "troppo" per alcuni il gelsomino, la cannella...ho semplificato per andare incontro ai gusti di tutti.

La mia presentazione non è convenzionale, ma spesso mi faccio prendere la mano dai colori e dai tanti gusti dell'estate e non riesco a rinunciare a niente, potrebbe sembrare un minestrone ad un Palermitano doc, ma io mi prendo le mie licenze culinarie ed artistiche anche nei dolci della tradizione, trovo bello giocare e preparare come su una tavolozza dove vince la fantasia sulla tecnica!

..

se la ricetta vi è piaciuta lasciate un like all'articolo per farmelo sapere ed una foto della vostra crostata del cuore su https://www.facebook.com/dolcimerendeedintorni/ e con un like alla pagina rimarrete sempre aggiornati

 

Instructions

FROLLA :

Preparare la frolla, sabbiando prima burro freddo e farina, unire poi le uova, lo zucchero e gli aromi impastare i velocemente con i polpastrelli per non scaldare la frolla o meglio ancora con un mixer da cucina  e porre in frigo per almeno trenta minuti.

Stendere la base tra due fogli di carta forno spolverati di farina, bucherellare il fondo, foderare una teglia per crostate e porre in frigo per altri 30 minuti.Foderare con carta forno e disporre sopra dei legumi in modo che non facciano sollevare il fondo della crostata.Infornare a 200 °C per circa 30 minuti, negli ultimi 10 minuti togliere i legumi ed il foglio per una perfetta cottura.

Far raffreddare il guscio e spostare in un piatto di portata.

GELO:

Con questi dosi di gelo ho realizzato una crostata al gelo di mellone e quattro coppette di gelo.

Di regola, per ogni litro di succo occorrono novanta grammi di amido e centocinquanta grammi di zucchero, quest’ultimo si può variare a seconda se l’anguria è più o meno dolce.
Dalla polpa dell’anguria ricavare il succo necessario, io uso un comune passa salsa ,versare  in un tegame a bordi alti e unire a freddo e poco per volta l’amido passato al setaccio, facendo mota attenzione a non far formare grumi.

Unire lo zucchero, assaggiare per regolarvi con lo zucchero, se l'anguria "è liscia" cioè con poco sapore aggiungete lo zucchero necessario, ma attenti a non coprire il delicato sapore della frutta, unire  i semi della bacca di vaniglia e mescolare accuratamente. A questo punto mettere sul fuoco a fiamma moderata e portare a bollore. Cuocere  sul fuoco per un paio di minuti e porre  il composto a raffreddare, avendo cura di girare sempre.

Quando è tiepido aggiungere le gocce di cioccolata surgelate e la cannella se piace , versare sulla frolla e porre in frigo fino a consolidamento.

Se avete la possibilità sul fondo della base di frolla cotta spolverate polvere di cacao bianco che impermeabilizza, piccolo accorgimento non strettamente indispensabile.

Servire la crostata ben fresca di frigorifero.

http://www.ricettedisicilia.net/dolci/gelo-di-mellone/

Print
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *