Ciambelline del buon mattino

Che sia un buongiorno, un buon pomeriggio, una buona serata, tanto queste ciambelline si prestano a tutto!

Ad essere inzuppate nel tea, per accompagnare un caffè, ad essere coperte di   Nutella, ogni riferimento è puramente casuale per carità , per la merenda dei bimbi più piccini! 

Lievi e delicate, senza burro ed al delizioso aroma di limone e vaniglia sono buone sempre!

Ieri sera tornando a casa dopo una giornata pesante in macchina scatta la “fame”, ma non la fame generica, piuttosto quella fame che è un misto tra istinto  primario  famelico e golosità specifica di qualcosa in particolare e la consapevolezza di non avere nulla a casa se non torroncini!

 Non ho proprio voglia di torroncini, ho voglia di qualcosa che profumi di vaniglia, di forno, che mi coccoli, che si prepari in poco tempo, ma con amore. Ho bisogno di calore dentro e del calore del  forno, ho bisogno con pochi semplici gesti di sentirmi a casa, di creare un pò di confusione, questa cucina asettica e linda ed eccessivamente pulita non è la mia cucina, ma l’ho lasciata stamattina in buone mani, ma estranee e non la riconosco

La mia cucina profuma di buono, ha sempre teglie e tagliette disseminate fuoriposto nell’attesa d’essere riposte, la mia cucina pulsa e batte di vita propria, è rumorosa, la tv di sottofondo, il bimby che rompe, la planetaria che gira, i coperchi dei tegami sempre messi male che cadono, Laila che sonnecchia sotto il divano.

Il frigo è sempre nella maniglia un pò appiccicaticcio , colpa di mani frenetiche e sempre attive che non possono attendere il minuto del lavaggio ed aprono con pollici e ed indice per evitare il peggio.La mia cucina sono io, un pò sottosopra, sempre in fermento, sempre odorosa, non mi ritrovo in questo ordine ossessivo, che mi piace dopo aver preparato e quando tutto torna pulito, ma non mi piace per lungo tempo e se non ci sono le impronte delle mie zampacce! tornando  a casa mi ritornava in mente l’immagine di muffins al cioccolato di Assunta Pecorelli  visti su Istagram, ma ultimamente troppo cioccolato, rischio di diventare monocolore e monotematica ed allora sbircio sempre li nella sua Gallery meravigliosa e mi colpiscono le ciambelle bianche bianche e coperte di zucchero a velo in antitesi alla “cioccodipendenza” degli ultimi giorni e quindi che ciambelle siano!

La ricetta originale è https://www.lacuocadentro.com/2014/10/ciambelline-morbide-della-nonna.html  di Leonardo di Carlo, io per oggi copio e via, nessuno sforzo, nessun impegno, garanzia di una ricetta perfetta, unica pecca bisogna dirlo…con questa dose solo otto piccole ciambelline -ine -ine  e mi sembra alquanto riduttivo, quindi moltiplicate per due e buon lavoro!

Print Recipe
Ciambellinedel buon mattino
Una ciambellina al giorno, toglie il malumore d'intorno! questo è il mio motto del giorno. Ciambelline soffici e morbide senza burro, lievi come una nuvoletta in un cielo terso, dolci al punto giusto coon un delicato aroma di limone e vaniglia , o un cucchiaino di pasta d'agrumi, per renderle ancora più profumate. Piccole e deliziose sono ideali la mattina con latte, tea, caffè e per la merenda dei bambini .Con la loro semplicità e velocità di esecuzione vi conquisteranno.La ricetta è di "La cuoca dentro" che ha scoperto questa ricetta del grande maestro Leonardo di Carlo, più garanzie di così!, io copio !
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
8 ciambelle
Ingredienti
  • 125 g di uova intere
  • 100 g di zucchero semolato
  • 30 g di acqua
  • 60 g di olio EVO o di mais
  • 110 g di farina 00
  • 4 g di lievito per dolci
  • 3 g di zeste di limone o un cucchiaino di pasta di limoni
  • 1 pizzico di sale
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
8 ciambelle
Ingredienti
  • 125 g di uova intere
  • 100 g di zucchero semolato
  • 30 g di acqua
  • 60 g di olio EVO o di mais
  • 110 g di farina 00
  • 4 g di lievito per dolci
  • 3 g di zeste di limone o un cucchiaino di pasta di limoni
  • 1 pizzico di sale
Istruzioni
  1. Montare in planetaria o con uno sbattitore elettrico le uova con lo zucchero fino ad ottenere una montata bianca e soffice.
  2. Unire l'acqua a filo mentre si monta, unire l'olio sempre montando, aggiungere la farina dove avremo setacciato il lievito, il sale e le feste di limone e montare per qualche minuto. Io ho usato olio di semi perché il mio olio d'olivo essendo molto fresco pizzica tanto ed è troppo saporito ed il gusto dell'olio non deve sovrastare gli altri aromi.
  3. Imburrare ed infarinare gli stampi, io faccio così anche con quelli in silicone anche se molti lo ritengono superfluo, ma zucchero non guasta bevanda!
  4. Inserire il composto negli stampi, ci sarebbe voluto quello da ciambelle, ma ricordo di averlo ahimè prestato e non è più tornato indietro, dovrò rifornirmi al più presto, mi manca!!
  5. Inserire in forno caldo a 170° statico per 20 minuti. Le ciambelline devono essere sfornate ben chiare, sformare da fredde e spolverare con zucchero a velo e sono pronte per essere gustate!
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *