Ciambelline al forno glassate

In certe giornate ,quando fatico anche a scendere due gradini , ripiego sul dolce per trovare una nota dolce e positiva nella giornata.

Può sembrare incredibile , ma impastare dovrebbe essere annoverato nella lista delle occupazioni anti stress ed anti fatica perchè non è vero che si lavora, si sporca, si mette in disordine piuttosto   dico che si crea, si tiene occupata la mente , ci si concentra in qualcosa che cresce, vive, si esprime e ti rimanda quel soffio di vitalità che tu hai trasmesso con le tue mani e con la tua intenzione, insomma gli impasti lievitati sono energia.

Se tutto è inutile, se tutto è difficile, se tutto è complicato impasta che ti passa, nuova filosofia e terapia del dolore , voi potrete non crederci , ma funziona ed il soddisfacimento non è certo mangiare, ma aver creato, regalare piacere a chi assaggia, a che sa apprezzare!

Mai donare  i propri dolci a chi ti dice che sei pazza e dovresti stare a riposo o a letto.

Mai donare  i propri dolci a chi chiede  chi te lo fa fare

Inoltre mai dare i proprio dolci a chi non merita, regola fondamentale appresa nel tempo.

Nei dolci c’è un pò di me che voglio donare a chi sa apprezzare, ci sono scatti fotografici scattati più o meno bene , ma sempre con una ricerca che comporta uno studio e del tempo, insomma credo che la scelta dei dolci che si preparano possa rivelare un pò di se stessi.

Anche la mia scelta di preparare sempre dolci di casa , con ingredienti semplici, non troppo macchinosi , mai perfetti, dolci possibili, reali preparati da una semplice appassionata mai in gara con nessuno, dolci che soddisfano il gusto di chi ama la cucina di casa e della tradizione, un pò vintage probabilmente nelle mie scelte, ma felice di fare quello che faccio e spero che questo messaggio vi arrivi.

Oggi queste ciambelle soffici soffici inondano la casa  di buono , dell’aroma del limone , restituiscono un sorriso, lievitano regalando piccole emozioni e poi una ricetta semplice, facile da realizzare e proprio alla portata di tutti.

Ciambelle che profumano di limone con una glassa leggera e persistente al gusto che donano una freschezza gradevole ed accattivante.

Ora vi lascio la ricetta e ricordate di taggarmi alla realizzazione della ricetta e lasciate un commento per farmi sapere che ne pensate…delle ciambelle e delle mie parole!

Print Recipe
Ciambelline al forno glassate
Soffici ciambelle di pasta lievitata rivestite di una delicata glassa al limone che le rende golose e fresche . Semplici da preparare, sono sofficissime e deliziose,
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 4 ore circa
Porzioni
16 ciambelle
Ingredienti
Ingredienti impasto caimbelline
  • 500 g di farina Manitoba
  • 120 gg di zucchero
  • 2 di tuorli
  • 12 g di lievito di birra
  • 200 g di latte
  • 1 cucchiaino di miele
  • 10 g di sale
  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di pasta di limone o Buccia grattugiata
Glassa al limone
  • 250 g di zucchero a velo
  • 40 g di succo di limone filtrato
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 4 ore circa
Porzioni
16 ciambelle
Ingredienti
Ingredienti impasto caimbelline
  • 500 g di farina Manitoba
  • 120 gg di zucchero
  • 2 di tuorli
  • 12 g di lievito di birra
  • 200 g di latte
  • 1 cucchiaino di miele
  • 10 g di sale
  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di pasta di limone o Buccia grattugiata
Glassa al limone
  • 250 g di zucchero a velo
  • 40 g di succo di limone filtrato
Istruzioni
Preparazione impasto
  1. Cominciare la preparazione scioggliendoil lievito in una tazzina di latte preso dal totale e con il miele . inserire nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero , i tuorli , 150 g di latte ,il latte dove avremo sciolto il lievito e metà del restante e far incordare grossolanamente usando la spirale .
  2. Aggiungere il latte poco a poco facendo assorbire poi aumentare la velocità di impasto e far incordare fono a che l'impasto non si presenta coeso e morbido. Aggiungere il burro a pezzetti ed i sale e far incordare ribaltato l'impasto un paio di volte con il tarocco per facilitare.
  3. L'impasto è morbido , ma tenace, se mi sembra morbido NON INSERITE ALTRA FARINA vuol dire che ancora non avete ben incordato, con pazienza ribaltare qualche volta in più. Staccare l'impasto quando la ciotola è pulita al suo interno e on c'è impasto appiccicato perchè è tutto sulla spirale.,
  4. Raccogliere l'impasto e poggiare sul tavolo di lavoteo spolverato di farina, dare qualche giro di pieghe di rinforzo (due a portafoglio)poi arrotolare e poggiare in un contenitore alto e cilindrico e far raddoppiare.
  5. Al raddoppio far scivolare l'impasto dal contenitore sul piano di lavoro, dare due giri di pieghe , coprire a compagna per circa venti minuti poi stendere con il matterello ad una altezza di un cm masenza stendere o tirare , se torna indietro attendere qualche minuto in modo che l'impasto diventi cedevole.
  6. Coppare con l'apposito coppa pasta dei krapfen e poggiare in teglia su carta fonro e far lievitare ua conta volta al raddoppio. Spennellare con latte e cuocere in forno caldo ,s statico a 180° per circa 18 minuti senza far scurire per non pregiudicare la morbidezza.
Preparazione glassa
  1. Spremere un limone , filtrare il succo e pesare 40 g di limone portare ad ebollizione e versare sullo zucchero a velo contesto in una ciotola capiente, Intingere le ciambelle subito, perchè la glassa tende a solidificare subito, eventualmente per far inveire aggiungere un cucchiaio di acqua bollente.
  2. Far freddare la glassa e servire.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *