Canestrelli con farina di mandorle di Montersino

Talvolta delle ricette diventano virali ed il web viene tempestato dalla solita ricetta in mille declinazioni e di tanti maestri , posso  io rimanere indietro se si tratta di biscotti? la curiosità prende in sopravvento , le immagini di candidi biscotti mi tentano, io alle tentazioni non so resistere….morale  nel giro di 5 minuti ho impastato questa piccola simil frolla con il mio amato bimby , lasciando poi  in frigo per il suo meritato riposo ed  in attesa di momenti migliori  scappo via!

Nel mio blog già sono presenti ricette di canestrelli, ma con tutt’altre ricette  e con foto pessime, meglio svecchiare un pò!

Di ogni ricetta tante varianti , ma veramente tante, a quanto pare il comune denominatore dei tanti canestrelli di cui pullula il web  è la classica forma , lo zucchero a velo ed una presumibile  scioglievolezza ,che è il tratto denominatore, poi ognuno si sbizzarrisce come crede  alla ricerca della novità o di quel particolare che li renda diversi dalla ricetta dalla quale si è copiato, ops mi è scappata!

Io copio, o meglio replico, la ricetta di un maestro lo dico e ne vado fiera , non ho velleità da pasticciera, mi piace solo giocare, impastare, provare, rendere partecipi gli amici delle cose buone, cade un velo pietoso sugli insuccessi, non sto li a scervellarmi per lanciare la nuova ricetta , capita pure perchè se hai le mani in pasta da anni le cose vengono da se, ma sono fiera di dire sempre qual’è l’origine delle mie ricette perchè è bello lo scambio, la reciprocità e la stima di chi mi legge, di chi mi segue ed il mio orgoglio personale che mi fa perseguire solo la mia strada con lealtà.

Quindi cosa dire quando si parla della ricetta di un grande maestro ? l’ovvietà…perfetti!

Ecco forse  la prossima volta farò un’aggiunta di zeste di limone , giusto un sentore per dare più tono al gusto, ma qua è una siciliana che vi parla che grattugia arancia e limone ovunque, ma questo la prossima volta perché quando provo una ricetta mi piace essere assolutamente fedele all’originale anche per capire il perchè della notorietà.

La ricetta dei canestrelli la troverete ovunque , la mia un di più, ma ho sempre il piacere di condividere qualcosa che mi è piaciuto e ben riuscito e questa ricetta si  accoda  alle altre!

Io ho realizzato metà dose e già ne vengono parecchi , ma fate un pò voi…

Print Recipe
Canestrelli con farina di mandorle di Montersino
Canetrelli piemontesi o canestrelli genovesi? ancora una volta rimango in Piemonte e con una ricetta del grande Luca Montersino . I ìcanestrelli sono dei biscotti friabilissimi , senza uova, e con farina di mandorle di antica tradizione e sempre molto amati e scopiazzati, oggi la versione di un grande maestro. Bastano 10 grammi in più o meno a farne una ricetta diversa? mille versioni, mille varianti , ma io mi affido alla sua ricetta e vado sul sicuro per deliziosi biscotti da tea con la tipica sagoma a fiorellino e con uno spesso strato di zucchero a velo che li rende tipici e particolarmente golosi.
Tempo di preparazione 7 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
30 biscotti
Ingredienti
  • 200 g di farina 00
  • 55 g di farina di mandorle
  • 55 g di zucchero a velo
  • 135 g di burro a pezzettini
  • q.b. di zucchero a velo
  • 1/2 bacca di vaniglia semini
Tempo di preparazione 7 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
30 biscotti
Ingredienti
  • 200 g di farina 00
  • 55 g di farina di mandorle
  • 55 g di zucchero a velo
  • 135 g di burro a pezzettini
  • q.b. di zucchero a velo
  • 1/2 bacca di vaniglia semini
Istruzioni
Procedimento
  1. Mescolare le farine con lo zucchero e la vaniglia. Unire il burro leggermente ammorbidito ed impastare velocemente . Raccogliere l'impasto ,che inizialmente sbriciolerà tanto, si compatterà anche grazie al calore delle mani in lavorazione. Formare un panetto, sigillare con pellicola e lasciare in frigo per un'ora circa.
  2. Riprendendo l'impasto dovete manipolare un tantino per dare plasticità altrimenti se stendete rigido da frigo tenderà a sbriciolare, Stendere l' impasto tra due fogli di carta forno leggermente spolverati di farina ad un'altezza di almeno 7 mm e coppare con la classica forma a fiore poggiare ì in teglia e se possibile fare un'ulteriore sosta in frigo di un' ora Infornare a 180° preriscaldato e statico per circa 12 minuti. Andranno sfornati molto chiari e spolverati con abbondante zucchero a velo a formare uno strato.
Procedimento bimby
  1. Inserire le farine con lo zucchero e la vaniglia pochi secondi vel 4 , aggiungere il burro leggermente ammorbidito a vel 4 ed aspettare che l'impasto si compatti. Procedere come sopra

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *