Butchlen alla confettura di more

Butchlen alla confettura di more

By 4 Marzo 2017

logo_agrisicilia-150x117bella 3bella 2primo pianosingola bella logoCi sono dolci che ti fanno sognare, che ti prendono il cuore sin dalla prima foto...dovrebbe essere dal primo sguardo, in questo caso il mio di sguardo, che riesce a cogliere al volo, in un battito di ciglia  anche cose che scorrono velocemente sul web  quasi vogliano fuggire,  sembra però che io abbia un 'attrazione fatale (e letale per la linea )per i lievitati...quando vedo quei soffici dolci perfetti, quei colori che sanno di forno e di buono, di casa...di mani che si muovono tra uova fresche, latte, zucchero, miele, cose buone e genuine che nel loro incontro riescono a diventare nuvole, morbidose sensazioni ...io non resisto!

Un istinto irrefrenabile mi prende, così come a zio Paperone girano i dollari negli occhi, a me gira la foglia della planetaria...non è una bella visione lo so...sembro una spiritata, ma è per descrivervi quello che sento e provo di fronte all'idea di una nuova "creatura"che prenderà vita tra le mie mani...

Non esistono ricette perfette ed infallibili, esiste la variante umana...tante persone che preparano  la stessa cosa, tante cose diverse per consistenza, morbideza, sapore...le ricette contano, ma l'esperienza e la manualità di più...occhio nel versare gli ingredienti, occhio nello scorgere i primi filamenti del glutine, occhio per i ribaltamenti e per capire quando arriva il momento giusto...un lievitato perfetto  è opera di un talento, non è una crostata, senza sminuire la santa frolla ,un lievitato non è un pan di spagna per quanto anche li potremmo discutere della difficoltà di farlo come si deve...un lievitato prende vita, cresce, lievita sotto i tuoi occhi, ti emoziona in forno, ti stupisce quando delicatamente con i guantoni lo esci e lo ammiri....un lievitato è attesa ed emozione, perchè devi essere disposto ad aspettare pazientemente prima, seconda lievitazione, forse terza...mentre lui matura e cresce, cresce l'ansia che c'è sempre per quanta esperienza tu abbia...ma è un lungo magico momento per chi è disposto ad aspettare...

ho aspettato fin troppo per rifare questo  butchlen di Ilaria del blog "Dolcisognare"http://dolcisognare.blogspot.it/2014/01/butchlen-al-profumo-di-arancia.html

Ilaria lo propone con crema all'arancia io con confettura di more Agrisicilia quindi un sapore più marcato e deciso, ma oggi avevo questa ispirazione e così ho fatto...del resto è così difficile scegliere tra talmente tante confetture e marmellate che chissà quanti dolci dovrò preparare per assaporarle tutte!!

e così ve lo propongo anche se sopra avete trovato il rimando al link per prendere visione dell'originale e che la vostra fantasia vi accompagni in questa preparazione che vi darà tanta soddisfazione

se la ricetta vi è piaciuta lasciate un like all'articolo per farmelo sapere ed una foto detuo dolce  del cuore su https://www.facebook.com/dolcimerendeedintorni/ e con un like alla pagina rimarete sempre aggiornati

 

 

Ingredients

Instructions

Sciogliere il lievito ed il miele in 100 ml di latte preso dal totale ed intiepidito;

mescolare bene con 100g  di farina presa dal totale.

Coprire e mettere in luogo tiepido almeno mezz’ora.

Quando il lievitino è raddoppiato e si presenta con tante bollicine e fossette è pronto .

Versare il lievitino in planetaria e con la foglia iniziare ad unire a poca farina, a cui si aggiungeranno, alternandoli, lo zucchero, i tuorli, uno alla volta, la vaniglia, la farina, i 70 g di latte rimasti dal totale e 40 g di burro fatto fondere con la scorza dell’arancia tritata finemente.
Far incordare, aggiungere il sale, ed unire poco alla volta il rimanente burro ammorbidito a temperatura  ambiente a piccoli pezzi.

Durante l'impasto ribaltare più volte e continuare fino a quando l’impasto è perfettamente incordato, liscio ed elastico; deve essere piuttosto morbido.

Spostare in una ciotola rincalzando da sotto a formare una bella sfera tondeggiante e lasciare  a lievitare con la ciotola sigillata a 26° C fino al raddoppio, ci vorranno almeno due ore  .
Quando la pasta sarà raddoppiata, pesarla e dividere il peso per 12.

dischettipallineModellare delle palline della stessa grammatura e disporle una accanto all’altra, poi schiacciarle mettere al centro un cucchiaino di confettura io di More bio Agrisicilia e richiudere come fosse un fazzolettino unendo tutti i lembi sigillando bene poi arrotondare con la nmassima delicatezza sulla spianatoia dando una leggera pirlata.

 

Poggiare le palline una accanto all'altra, ma leggermente distanziate e far lievitare di nuovo, almeno 40 minuti in forno con lucina accesa, sempre avendo cura di sigillare la teglia.crudo

Qando sarannno ben lievitate e una addosso all'altra spennellare con burro fuso ed infornare a 200°C  in forno caldo per circa 20 minuti, se si scurisce troppo poggare sopra un foglio di carta d'alluminio abbassare la temperatura a 180° C e prolungare di altri 10 minuti circa la cottura.

Bisogna togliere dal forno  il nostro butchlen ben chiaro per non pregiudicare la sofficità.

Spolverare con zucchero a velo servire così o accompagnando ogni singolo butchlen con confettura calda leggermente diluita con un cucchiaio di acqua.

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *