Brownies al cioccolato fondente

Perchè  BROWNIES ?perchè questo dolce americanissimo  prende  questo nome per il suo colore BROWN ovvero marrone, colore dato dal cioccolato fondente, ma è anche conosciuto come chocolate brownie o Manchester brownie per noi semplicemente ed amichevolmente Brownies.

In origine questo dolce, ideato da Bertha Palmer, venne chiamato Palmer House brownie e nacque dalla   richiesta della ricca e famosa signora che chiese ai pasticceri di ideare un dolce che ricordasse una torta, ma fosse comodo e trasportabile per essere consumato velocemente, in piedi e trasportabile in una lunchbox e vide realizzato il suo dolce, originariamente preparato con farina, uova, melassa , zucchero di canna, frutta secca che ricordava il gusto di una torta , ma veniva tagliato a pezzi.

Il dolce spopolò e troviamo la ricetta nel 1904 nel libro “American Cookery” un vangelo della pasticceria statunitense ,ma divenne quello che conosciamo adesso grazie ad un’altra signora cgolosa che lo rivisitò aggiungendo più uova, il cioccolato fondente, rendendolo più morbido e più goloso e venne chiamato inizialmente “BANGOR BROWNIE” dal paese di origine della signora poi il successo mondiale.

Un dolce che è un mix tra una torta tenerina ed una al cioccolato, in questa versione è solo cioccolato, ma potrete inserire la frutta secca che desiderate fino ad un massimo di 150 g

.Dopo circa 5 minuti  dal forno sollevare con carta forno e poggiare su una gratella e far raffreddare , tagliare a completo raffreddamento in quadrotti e se non finisce subito si può conservare fino a quattro cinque giorni.

La ricetta è quella di Tavolarteegusto, mio blog di riferimento, ed anche questa volta ho fatto centro con una ricetta golosa da morire per veri amanti del cioccolato.

Devo dire di averla preparata per ben tre volte, per trovare la giusta cottura che è fondamentale per la riuscita.

La prima volta con trenta minuti mi è venuta  troppo asciutta, umida solo nella parte centrale, l’hanno divorata comunque, ma non era quello il risultato che volevo ottenere.

La seconda volta 20 minuti ed era troppo tenera, la terza con 23 minuti in teglia da 22x 22 è perfetta ed è il risultato che vedete in foto.

Ovviamente non è stata sprecata neanche una briciola anche di quelle imperfette, se così si può dire, ma cercavo la perfezione che al terzo tentativo ho trovato!!

vi lascio la ricetta e vi dico provatela perchè è pazzesca!

Print Recipe
Brownies al cioccolato fondente
Goloso, fondente, umido al punto giusto da sciogliersi letteralmente in bocca con tanto cioccolato fondente il BROWNIE è irresistibile.Dolce famosissimo di origine americana è un misto tra una torta e dei biscotti Si prepara in pochissimo tempo, indispensabile però è l'attenzione alla cottura che ne determina il successo pochi minuti in più è sarà asciutto perdendo la sua principale caratteristica di cuore cremoso avvolto da uno strato più soffice ed una crosticina craqueline
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 23 minuti
Porzioni
teglia da 22 x 22
Ingredienti
  • 225 g di cioccolato fondente a pezzetti
  • 225 g di burro
  • 4 di uova grandi
  • 120 g di zucchero
  • 135 g di farina 00
  • 15 g di cacao amaro
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 23 minuti
Porzioni
teglia da 22 x 22
Ingredienti
  • 225 g di cioccolato fondente a pezzetti
  • 225 g di burro
  • 4 di uova grandi
  • 120 g di zucchero
  • 135 g di farina 00
  • 15 g di cacao amaro
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
Istruzioni
  1. Cominciare la preparazione sciogliendo il burro con il cioccolato a pezzetti a fuoco dolce e far leggermente intiepidire.
  2. Inserire le uova in una ciotola con lo zucchero e montare fino ad ottenere una montata soffice.Aggiungere il cioccolato fuso mescolando delicatamente con una spatola, poi la farina setacciata con il cacao ed il lievito in due volte, Il dolce è pronto per essere infornato.
  3. Foderare con carta forno una teglia forno da 22 x 22 versare il composto, livellare ed inserire in forno caldo a 180° per 23 minuti. Se usate una teglia da 20 x 20 ci vorranno 30 minuti perchè sarà più spessa. Il dolce sarà visibilmente pronto quando sopra si sarà formata una crosticina che si spacca , ma vale la prova stecchino .L'interno è morbido, ma non liquido se infilzando con lo stecchino avete questa percezione prolungare la cottura di due minuti.I due minuti che fanno la differenza.
  4. Usare la carta forno è indispensabile altrimenti il dolce si attacca e nello staccare si frantumerà.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *