Brioscia col tuppo di Antonio Chiera

Siamo a Settembre ed ancora penso alla granita ed al gelato con la brioche?

Ebbene si, qui in Sicilia non deve essere estate per gustare questa prelibatezza che si trova comunemente in ogni periodo dell’anno in tutti i bar , ma la brioscia di oggi è speciale!

non è uno scampolo di fine stagione ve lo assicuro ,perchè oltre ad avere le fattezze della classica brioscia siciliana, ha un impasto così favoloso. così versatile che oltre le brioches  ci può essere tanto di più.

Danubio, angelica, brioche di formati vari vi accompagneranno piacevolmente per tutto l’anno, ma intanto cominciamo così in maniera tradizionale con un ottimo gelato al pistacchio!

Io non ho  resistito  alla tentazione ed ancora tiepida ho aperto la brioche  e messo dentro una valanga di gelato, che goduria! spiegare è limitativo, prepararle è un attimo, perchè è un impasto semplicissimo, diretto, proprio alla portata di tutti e così tutti possiamo godere di questa delizia.

Il gelato è  sempre pronto, qui a Catania si possono mangiare gelati buonissimi e non mi va di prepararli in casa sono talmente buoni che penso di dover rinunciare a qualcosa, ma alle brioche ci penso io e solo io!

Queste sono in assoluto migliori di quelle di qualsiasi bar o pasticceria e ne tengo scorta in congelatore per quando arriva la voglia e non vi nascondo che per quanto possa sembrare noioso preferisco fare colazione così a casa che in un bar .Ormai la domenica, giornata dedicata a colazioni particolari, mio marito non chiede più “andiamo a mangiare la granita?” , ma piuttosto chiede l’hai fatta la granita…che sottintende granita, panna e brioche, mica poco…ma sono piacevolissimi e gratificanti colazioni dove “mi preio”(mi rallegro) del mio saper fare.

Non mi resta che scrivere la ricetta e fatemi saper se queste brioches del maestro Antonio Chiera , un calabrese, ebbene si, vi sono piaciute!io da siciliana confesso che sono le migliori di quelle di qualsiasi ricetta comune siciliana!

Print Recipe
Brioscia col tuppo di Antonio Chiera
Se me lo avessero detto, non ci avrei mai creduto, ma un calabrese fa le più buone brioscie siciliane con tuppo. Il calabrese in questione è il maestro Antonio Chiera party chef d'eccellenza e le sue ricette sono tutte favolose. Buonissime, sofficissime, aromatiche, affondano sotto le dita e nella granita in modo eccelso, con il gelato sono divine, sono ottime anche senza niente...sono ottime e non si può aggiungere altro, se non ringraziare il maestro Antonio Chiera per tale meraviglia.
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
18 brioches
Ingredienti
  • 1 kg di farina
  • 150 g di uova intere
  • 150 g di burro
  • 20 g di sale
  • 130 g di zucchero
  • 15 g di malto
  • 20 g di sale
  • 480 g di latte
  • 30 g di lievito di birra
  • 40 g di pasta d'arance
  • 20 g di pasta di vaniglia
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
18 brioches
Ingredienti
  • 1 kg di farina
  • 150 g di uova intere
  • 150 g di burro
  • 20 g di sale
  • 130 g di zucchero
  • 15 g di malto
  • 20 g di sale
  • 480 g di latte
  • 30 g di lievito di birra
  • 40 g di pasta d'arance
  • 20 g di pasta di vaniglia
Istruzioni
  1. inserire tutti gli ingredienti eccetto burro, sale ed aromi nella ciotola della planetaria con la spirale ed impastare fino ad incordare.
  2. Aggiungere il burro freddo , ma morbido ed il sale in due volte facendo assorbire riportando l'impasto in corda. Aggiungere gli aromi , incordare bene e terminare l'impasto.
  3. Raccogliere l'impasto, poggiare in ciotola ed attendere il raddoppio, ci vorranno circa due ore. Ribaltare su un piano e spezzare in porzioni da 90 per la brioche e 30 il tuppo per delle brioche grandi.
  4. Parlare leggeremente le parti, allargare in centro con due dita ed inserire il tuppo. Poggiare in teglia e far lievitare al raddoppio, ci vorranno circa 40 minuti. Spennellare con pari peso di tuorlo e latte ed infornare a 170° statico per circa 15 17 minuti.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *