Brioche con ricotta e cioccolato

Brioche con ricotta e cioccolato

By 2 Marzo 2017

copertina-wowPerchè la brioche solo con il gelato? e perchè un maritozzo deve avere solo la crema o la panna?in un epoca di fusion mischio anche io un poco le carte...ops ...le ricette e facciamo incontrare la ricotta con il maritozzo di Montersino che non ha la forma classica del maritozzo ma sembra una brioche ...anzi una chiocciolina da 30 g...piccina,piccina quasi un unico morso di dolcezza,golosità e sapore.La ricotta come se fosse di un cannolo...appena lavorata con zucchero e gocce di cioccolata...insomma direi che bisogna assolutamente provare  per capire ed io vi lascio la ricetta dei Maritozzi di Montersino già presenti nel mio blog e della farcia come la preparo io!

Ingredients

Instructions

formaturaSuggerimenti: per ottenere il w 360 di farina io ho usato 180 gr.di W400 e 320 di W330.

Io ho fatto tutto in giornata cominciando la mattina alle 6 e sfornando alle 16.

Potete anche lasciare l'impasto in frigo tutta la notte e formare ed aspettare la seconda lievitazione la mattina del giorno dopo in modo da offrire una colazione calda di forno e fragrante più che mai.

Credo pure che si possa fare con tutta w 330 perchè l'impasto si gestisce in assoluta facilità senza problemi di incordatura o altro,ma questa è una mia idea e che verificherò al più presto.

 

Sciogliere in planetaria nel latte a temperatura ambiente il lievito e versare la farina, lo zucchero, le uova  ,il miele, il rum, la vaniglia ,le zeste dell'arancia,unica variante alla ricetta del maestro che prevede il limone, cominciare l'impastare a velocità ridotta per circa 8 minuti.

Dobbiamo avere un impasto incordato,abbastanza lavorato ed inserire il burro morbido,ma non a pomata, ed il sale e proseguire per altri 5 minuti o per lo meno fino ad ottenere un impasto liscio e ben lavorato ed elastico.

Raccogliere l'impasto poggiare  in ciotola e rincalzare fino ad ottenere una bella sfera , sigilliare con pellicola e farlievitare al raddoppio ad una temperatura di 26°, come nel forno con lucina accesa.

Rompere  la lievitazione impastando in ciotola leggermente ,poi rincalzare nuovamente e sempre sigillando con pellicola mettiamo in frigo per tre ore.Passato questo tempo togliere  la ciotola e dividere  in pezzetti di uguale grammatura io consiglio30 gr e formare delle palline e poi rotolando l'impasto formare dei cilindretti da arrotolare  formando una chiocciolina. Sigillare con pellicola e far lievitare ancora al calduccio per circa 40 minuti.Spennellare con latte ed infornare a 180° per circa 12 minuti.Sfornando lucidare con pari peso acqua e zucchero che avremo portato a bollore e fatto raffreddare.

Prima della preparazione far  scolare la ricotta per qualche ora.Unire lo zucchero a velo e lavorare con una frusta a mano rendendo cremosa la ricotta .Aggiungere le gocce di cioccolata fredde di congelatore cosi' non scioglieranno e non sbaveranno la ricotta.

se la ricetta vi è piaciuta lasciate un like all'articolo per farmelo sapere ed una foto dei vostri maritozzi su https://www.facebook.com/dolcimerendeedintorni/ e con un like alla pagina rimarete sempre aggiornati

 

In tema di maritozzi vi elenco le ricette presenti nel mio blog

https://www.dolcimerendeedintorni.it/wordpress/maritozzi-romani-alla-crema-di-montersino/

https://www.dolcimerendeedintorni.it/wordpress/maritozzi-allarancia-bimby/

https://www.dolcimerendeedintorni.it/wordpress/maritozzi-allaranciadi-adriano/

Print
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *