Bombe fritte di rosticceria siciliana

Bombe fritte di rosticceria

By 3 Marzo 2019

 

Le bombe fritte sono una cosa golosissima preparazione siciliana preparate con il solito impasto da rosticceria vanno  letteralmente  a ruba.

Non appena compaiono i vassoi c'è una corsa all'accaparramento selvaggio con la scusa della nonna che con la dentiera può mangiare solo cose morbide, della mamma che non mangia altro, della zia che che ha la sciatica e non si può alzare,  chi arriva al vassoio si defila con un piatto enorme  di bombe da difendere a costo di gomitate e occhiatacce furibonde da parte degli altri commensali che vedono sparire sotto gli occhi nel tentativo di arrivare alla tavola tutte le bombe.

Poco da fare al fritto non si resiste, se poi sofficissimo e morbidissimo ed il morso affonda in tanta mozzarella filante e prosciutto una non basterà mai, quindi se decidete di preparare abbondate e non ve ne pentirete.

Stesso impasto per pizzette, rollo, cartocciate e bombe, ma io spesso dedico tutto l'impasto alle bombe per una serata lussuriosa di quelle che lasciano il ricordo!

Per una buona frittura indispensabile l'uso di olio di arachidi e se provviste di friggitrice ancora meglio se manca, friggete in un tegame alto perchè le bombe per rimanere tonde devono affondare e galleggiare nell'olio.

Sempre per il discorso iniziale che vanno a ruba e tutti le vogliono gustare calde, mentre friggevo sparivano tanto da non portare quasi niente a tavola , capirete quindi la difficoltà di bloccare questo branco di famelici lupi per fare delle fotoooo, impossibile! giusto quella nel mio piatto, grazie al cielo ne ho trafugate in frittura due, quindi nessuna foto artistica o vassoio ben disposto, potrei mostrarvi tovaglioli appallottolati, bottiglie di birra vuote e facce soddisfatte, ma foto delle bombe niente, credo però che per stuzzicare l'appetito possa bastare questo interno morbido e filante...o no?vi invito a inviarmi le vostro foto da inserire nell'articolo, se friggete sole e chiuse in cucina...

 

Instructions

Cominciare la preparazione  con un lievitino miscelando  500 g di farina, 500 cc di latte ed il lievito compresso e far maturare per circa 60 minuti.

A maturazione del lievitino, nella ciotola con la foglia, inserire tanta farina quanto basta per rendere l'impasto più consistente poi aggiungere alternativamente i liquidi e la restante farina, lo zucchero ed il sale  fino ad incordare .L'impasto si deve presentare lucido, vellutato e morbido.

Solo a queso punto inserire lo strutto a fiocchetti facendo assorbire il precedente prima dei successivi inserimenti.

Inserire in ultimo il mucchio di olio d'oliva.

Raccogliere l'impasto, arrotondare e rincalzare e far lievitare anche in ciotola.

È possibile lasciar maturare l'impasto in frigo per 9/12 ore   lasciando invariata la quantità di lievito e lasciando puntare l'impasto per 50' prima di riporlo in frigo per il riposo notturno.

Al mattino lasciare a temperatura ambiente poco più di un'ora e continuare la lavorazione.

Spolverare la spianatoia count velo di farina , poggiare l'impasto e sezionare in pezzetti da 80 g .

Arrotondare leggermente e dopo aver arrotondato tutti i pezzi appiattire poggiando al centro mozzarella ben scolata tagliata a piccoli dadini e prosciutto cotto.

Chiudere raccogliendo i lembi esterni e stingere parlando leggermente .

  • Coprire con pellicola e far lievitare per circa 40 minuti, poi tuffare in olio d'arachidi a 170° per circa 3 minuti rigirandole per farle ben cuocere da tutti i lati .
Print

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

2 Responses to Bombe fritte di rosticceria siciliana

  1. Sonia

    Ciao!!!
    Cosa vuol dire stingere parlando leggermente?

    Grazie

    • dolcimerendeedintorni

      pirlare, è una tecnica di arrotondamento delle palline di impasto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *