Bolognesi di rosticceria siciliana, ricetta tipica

Spesso si danno per scontate le abitudini, certi riti, si da per scontato il dover avere sempre tutto ogni volta che si desidera…

tendi la mano e prendi questo, dai pochi spicci e prendi quello, sei in giro ed assaggi questo e quello, poi arriva un virus che ti destabilizza e sconvolge la vita, stravolge le abitudini, annienta ogni attività lavorativa ed ogni  desiderio e fantasia ed allora?

Allora si sopravvive comunque tra lunghi periodi di silenzio, di introspezione, rivalutando tante piccole cose e imparando che di ovvio e scontato in fin dei conti  non c’è nulla e si impara a guardare tutto con occhi nuovi, occhi di gratitudine per quello che abbiamo avuto ed ancora abbiamo ed a tenere più cari gli affetti che meritano e si dimostrano tali, gli amici ed il lavoro degli altri,  anche quello più umile o quello che non avevamo mai tanto considerato ed ha volte snobbato!

Una prosopopea incredibile visto  che l’articolo punta ad un semplice cibo da strada, uno street food catanese , che spesso consumiamo ed apprezziamo durante  una passeggiata, seduti al bar con gli amici o dopo il cinema.

Tante di queste piccole cose ci mancano da morire, ma aspettando quei momenti non dimentichiamo i nostri  sapori e ciò che ci piace ed il non poter comprare o non poterne gioire  con gli amici  fa godere a metà , ma può essere anche un modo per  imparare a preparare cose nuove, che non abbiamo mai pensato di fare avendo sempre a disposizione con pochissimi spicci,  a scoprirne delle altre, ad approfondire anche le origini di certe ricette, un modo per condividere e scambiare ricette, suggerimenti, attimi di vita vissuta con chi appartiene al tuo territorio e di conoscenza per chi vive lontano e non conosce le tipicità.

Il blog e la pagina sono frequentati da amici di ovunque, non solo d’italia, ma nel mondo e per  tanti siciliani residenti residenti all’estero avere la possibilità di preparare e  gustare le nostre specialità  è come trovarsi un poco a casa, mentre  per noi siciliani che siamo costretti a casa, un modo per ritrovare le nostre abitudini ed i nostri sapori,  per i tanti amici che non conoscono, un modo per scoprire in modo da non farsi trovare impreparati al prossimo viaggio in Sicilia!

Quindi dopo il successo delle cipolline catanesi, delle pizzette, degli involtini di rosticceria alla norma o degli arancini  è arrivato il momento, per completezza, di inserire nella mia sezione dedicata alla ROSTICCERIA SICILIANA  anche questa tipicità preparata con pasta di rosticceria e pasta sfoglia generalmente farcita con sugo di carne e mozzarella, ma anche ulteriormente sicilianizzata con pomodoro, mozzarella e melanzane fritte o prosciutto…insomma una scoperta di sapori siciliani e spero possiate amare anche questa ricetta come la amo io  e passare del tempo piacevolmente in cucina .

Print Recipe
Bolognesi di rosticceria siciliana, ricetta tipica
Un' altra prelibatezza della rosticceria siciliana sempre generosa nell'offrire specialità golosissime per tutti gusti. con la rosticceria siciliana non c'è che l'imbarazzo della scelta e c'è anche da fare una scelta perché tutta buona e ricca di ingredienti e condimenti non si smetterebbe mai di assaggiare.
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
15 pezzi
Ingredienti
  • 400 g di farina 00
  • 100 g di farina Manitoba
  • 250 g di latte
  • 80 g di acqua
  • 40 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 50 g di strutto
  • 10 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 2 rotoli di pasta sfoglie
Farcitura
  • 100 g di passata di pomodoro
  • 150 g di formaggio
  • q.b. di melanzana fritta a tocchetti
  • q.b. di prosciutto cotto
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
15 pezzi
Ingredienti
  • 400 g di farina 00
  • 100 g di farina Manitoba
  • 250 g di latte
  • 80 g di acqua
  • 40 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 50 g di strutto
  • 10 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 2 rotoli di pasta sfoglie
Farcitura
  • 100 g di passata di pomodoro
  • 150 g di formaggio
  • q.b. di melanzana fritta a tocchetti
  • q.b. di prosciutto cotto
Istruzioni
  1. Inserire il planetaria il latte, il lievito e lo zucchero e miscelare.
  2. Inserire la farina e l'acqua a filo impastando fino ad ottenere un impasto abbastanza incordato, l'impasto deve aggrapparsi tutto alla foglia e le pareti del boccale devono essere pulite ;
  3. Inserire a fiocchetti lo strutto e nel contempo il sale lavorando bene fino ad ottenere un impasto morbido, liscio, ben lavorato ed incordato. Concludere l'impasto raccogliendo con un tarocco l'impasto poggiare in ciotola e sigillare con pellicola fino al raddoppio, ci vorranno circa 2 ore . Se volete è possibile sostituire lo strutto con 40 g di olio d'oliva E' possibile anche far maturare l'impasto in frigo per la notte dove manterremo i 4 °C , ma in questo caso con il passaggio in frigo la proporzione sarà di 400 g di Manitoba e 100 g di 00
  4. Dopo la lievitazione poggiare l'impasto in spianatoia leggermente spolverata di farina, l'impasto è molto morbido.Stendere con il matterello con delicatezza .Dopo aver steso lasciare riposare l0inìmpasto che altrimenti si ritirerà.Dopo 10 minuti stendere ancora e coppare a 12 cm .Stendere i rotoli di pasta sfoglia e coppare cerchi di ugual misura.
  5. Poggiare al cento un poco di passata di pomodoro o salsa, formaggio, melanzane o prosciutto o entrambi, Con un poco di tuorlo e latte spennellare i bordi e richiudere con i dischi di pasta sfoglia sigillando con i freni della forchetta. Spennellare con tuorlo ed uovo e poggiare man mano in teglia antiaderente o altrimenti con carta forno.Spelnnellare con tuorlo ed uovo ed infornare a 200° statico per circa 15 minuti, devono diventare dorate, non scurire.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *