Biscotti algerini

Biscotti algerini

By 24 Novembre 2015

Una ricetta tipicamente Palermitana, che più palermitana non si può...gli "Algerini"...in Sicilia ogni evento storico e religioso veniva consacrato con il dolce dell'occasione ..vedi le "minne" di Sant'agata, la Santa di Catania ...4 giorni di festa per una santa che pur di non contravvenire ai principi della sua religione fu privata dei seni, con quelle sembianze  i dolci...le "rame di Napoli" a celebrare il conio di una nuova moneta...insomma, per non farla lunga anche gli Algerini avranno una connotazione storica, ma  avvolta nel mistero, fatto stà che sono da sempre presenti in tutti i panifici, bar, pasticcerie ,nelle case dei Palermitane .

Sono  dei biscotti di simil frolla  con uno spesso strato di zucchero a velo ed il contorno smerlato, anche se io ho rinunciato a questo piccolo vezzo per mancanza dello stampino adatto, ma nella sostanza non cambia nulla!

Avete presente la zia Luisa quella che cito sempre quando si parla di ricette siciliane? faceva anche questi ,ma io allora ero troppo piccola per sapere, mi limitavo a vederli preparare  in quattro e quattr'otto, ricordo il profumo che dalla cucina con i buffet di marmo bianco arrivava in soggiorno dove guardavo la TV ed io con le orecchie tese a sentire se veniva aperto il forno..e con quale velocità me li faceva ed infornava...ed io li spazzolavo...sebbene siano  di quei biscotti che si apprezzano meglio freddi o meglio ancora il giorno dopo...ricetta sua non la ho...ora ha 94 anni e non ricorda questi dettagli di vita passata e quindi li ho ritrovati nel blog dell'amica palermitana Cristina diEcucinando e più palermitana di lei....quindi appena li ha pubblicati guizzo al cuore e li ho preparati  immediatamente, del resto non servono ingredienti speciali, ma quelli che comunemente abbiamo tutti in casa ed in una volata eccoli...avrei voluto dirlo alla zia, ma mi son limitata a rivivere nel ricordo lei che ha sempre avuto i capelli grigio candido china su quel forno ed io poco più che bambina in trepidante attesa...grazie a zia Luisa e zio Gino ho sempre amato palermo in tutte le sue forme e sfaccettature anche gastronomiche e grazie Cristina che di tanto in tanto mi fa rivivere antiche (come me) suggestioni di questa terra immensa.

Ingredients

Instructions

Lavorare lo strutto con lo zucchero.

Aggiungere l'uovo e la farina setacciata con l'ammoniaca.

Se l'impasto è duro, ammorbidirlo con il latte.

Stendere a 3 o 5 mm e infornare a 180° per 10 minuti.

Sfornare e spolverizzare con zucchero a velo

Se mettete tutto strutto come da tradizione siciliana  i biscotti saranno più friabili.

Con il burro se non amate lo strutto saranno ugualmente buoni ma un pò meno croccanti

Procedimento bimby:

inserire nel boccale lo strutto e lo zucchero 30 sec.vel 3

aggiungere l'uovo e la farina setacciata con l'ammoniaca  2 min. vel.spiga

se l'impasto è troppo duro aggiungere un goccio di latte.

Stendere a 3 o 5 mm e infornare a 180° per 10 minuti.

Sfornare e spolverizzare con zucchero a velo

Se mettete tutto strutto come da tradizione siciliana  i biscotti saranno più friabili.

Con il burro se non amate lo strutto saranno ugualmente buoni ma un pò meno croccanti

 

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *