Bauletto a lievitazione naturale con licoli , da preparare in giornata

Bauletto a lievitazione naturale con licoli , da preparare in giornata

Questo licoli mi ha preso la mano.

Prima tanto complicato  usare la pasta madre che necessita di accurata programmazione, ed io che non ho mai certezza dei miei tempi, scoraggiata abbandonavo l’idea della lievitazione naturale, tanto immediato invece e  facile l’uso del licoli, usarlo è divertente e facile e sopratutto spensierato!

Sempre pronto, sempre attivo,  pronto all’uso ed a farmi lanciare in nuove idee estemporanee quando ne ho voglia e poi gestione a temperatura ambiente o nel frigo degli impasti, cottura frigo/ forno indifferentemente ,a seconda delle mie esigenze e dei miei tempismi  ha reso la vita facile, sopratutto dopo l’illuminante corso con Oscar Pagani maestro indiscusso del licoli e di impasti “semplificati” e di immediata esecuzione, sempre nel rispetto dei tempi e dei modi necessari.

Insomma, dopo un corso con lui tutto è più facile e senza “pippe”mentali procedo speditamente verso i miei successi.

E si, perchè imparata l’arte ci si può sbizzarrire ed  anche “improvvisare”, certamente avendo dimestichezza di impasti e lievitazioni, insomma dire che questo corso per me è stato rivelatore è poco, tant’è vero che vorrei organizzare un suo corso a Catania perchè al di là del licoli, è una persona veramente speciale, umile e di grande entusiasmo che trasmette e comunica assieme al suo amore per questo lavoro.

Tornando a noi, preparati per delle fette biscottate questi bauletti  sono talmente morbidi che stasera si cenerà con toast o tramezzini per non sprecare tanta morbidezza che verrà invece gustata ed apprezzata al meglio.

Quello che avanza, se avanza a questo punto, verrà tostato domani perché sono a corto di fette biscottate, mal che vada domani si replica, tanto in giornata sono pronte.

Io vi scrivo la ricetta voi fatene ciò che più desiderate.

Print Recipe
Bauletto o fette biscottate a lievitazione naturale con licoli, da preparare in giornata
Un morbidissimo e sofficissimo bauletto multiuso.Preparato per farne fette biscottate, tale è la morbidezza che dei due uno è stato affettato e tostato, l'altro affettato per toast e panini per il mare.Dal gusto leggermente integrale, con i dìsemini che si intravedono nell'impasto, grazie alla sua lievitazione lenta e naturale acquista il valore maggiore del gusto , della durata e della morbidezza.
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 10 ore circa
Porzioni
2 bauletti
Ingredienti
  • 2 teglie da plumcake da 30 x 10
  • 400 g di farina 0
  • 250 g di farina 1
  • 150 g di licoli
  • 1 cucchiaio abbondante di farina cuor di cereali
  • 270 g di latte
  • 2 di uova inte
  • 30 g di zucchero integrale
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaio di malto sciroppo
  • 70 g di burro
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 10 ore circa
Porzioni
2 bauletti
Ingredienti
  • 2 teglie da plumcake da 30 x 10
  • 400 g di farina 0
  • 250 g di farina 1
  • 150 g di licoli
  • 1 cucchiaio abbondante di farina cuor di cereali
  • 270 g di latte
  • 2 di uova inte
  • 30 g di zucchero integrale
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaio di malto sciroppo
  • 70 g di burro
Istruzioni
  1. inserire nella ciotola della planetaria le farina , il licoli dal frigo, tutto il latte freddo dove avremo sciolto lo zucchero il malto e dare qualche giro di spirale e lasciare per un ora. Inserire un uovo dopo un altro facendo assorbire ed impastare alla massima velocità con spirale fino a formare la maglia.
  2. Inserire il burro a pezzetti successivi durante l'impasto ed il sale.L'impasto è velocissimo si concluderà in sette minuti.
  3. Poggiare l'impasto in un contenitore calibrato ed al doppioni vorranno circa 4 ore , ribaltare su una spianatoia e dare due giri di pieghe successive a portafoglio.Coprire a campana per trenta minuti poi dividere in due metà e formare un rettangolo, atrrotolanto dalla parte lunga per formare il bauletto.
  4. Poggiare su carta forno con la chiusura sempre sotto, e far lievitare coperto con pellicola fino a che l'impasto raggiunge il bordo ci vorranno meno di tre ore .
  5. Infornare a 200° per circa 20 minuti, poi diminuire a 180° per altri 10 minuti. Appena pronti togliere dalla teglia e far raffreddare su una gratella.Può capitare che l'esterno sia resistente, allora coprire con un panno pulito in modo che l'umido del pane faccia ammorbidire la parte esterna.
  6. Se decidete di preparare toast e tramezzini, buon appetito, se volete fare fette biscottate per la colazione, lasciare il bauletto scoperto per la notte, affettare il giorno dopo così sarà asciutto e più facile da affettare.
  7. IQuesto bauletto si prepara in giornata a temperatura ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *