Anellini alla siciliana

Anellini alla siciliana

By 28 Febbraio 2016

Sicilianità nel piatto...questo è un classico domenicale  della cucina Catanese, gli ingredienti sono quasi quelli della Norma, ovvero un trionfo di melanzane fritte, ricotta salata, basilico, ma tanto tanto, la salsa certamente meglio se fresca in estate, ma va bene anche la passata che comunque conferisce maggior colore e poi fatta bene ha un suo perchè...nella salsa di noi siciliani c'è lo zucchero !non storcete il naso perchè ci vuole ,un pò tutti i nostri piatti hanno un sapore un tantino dolce, fa proprio parte della cultura del posto, zucchero nella salsa, nel sugo, nella caponata, nella rosticceria...un nostro tratto distintivo e piace!

Questo piatto all'apparenza elaborato credetemi, niente di che, un minimo di organizzazione e presentate in tavola un piatto scenografico e della cucina tradizionale ricco, gustoso come sono i nostri piatti...e poi  primo, il bis..e scordatevi il secondo, di fronte a tanta golosità difficile rinunciare a discapito del resto!

Ingredients

Instructions

Rassodare le uova
 
Friggere in abbondate olio con un pizzico di sale le fette di melanzane per foderare lo stampo e far scolare il uno scolapasta per un paio di ore in modo che poi non risultino troppo untuose.
 
Friggere a dadini due melanzane e far scolare per un paio d’ore.
 
BESCIAMELLA
 
Tostare leggermente a fuoco dolce la farina con il burro girando con un cucchiaio di legno, aggiungere a filo filo latte ed il sale fino a farla addensare .
 
SALSA
 
Preparare la salsa facendo rosolare due spicchi d'aglio con l'olio, aggiungere la passata e continuare la cottura aggiungendo un cucchiaino di zucchero e sale per circa 30 minuti a fuoco lento. Aggiungere abbondante basilico.
 
Cuocere la pasta tre minuti in meno delle indicazioni di cottura.
 
Scolare la pasta e condire con la salsa, senza far diventare proprio rossa, unire anche con la besciamella, un po’ di ricotta salata e tutte le melanzane a dadini.
 
Ungere lo stampo a ciambella, meglio ancora se a cerniera e spolverare con pangrattato facendolo aderire in ogni parte spolverando l’eccedenza.
 
Disporre sulla base della teglia unta e con il pangrattato le fette di melanzana in verticale, le punte devono rivestire in parte i due lati ed accogliere gli anelletti.
 
Versare metà della pasta dentro lo stampo e spargere con il cucchiaio un poco di salsa, giusto un velo, la mozzarella, l’uovo a fette, il prosciutto e versare la restante pasta sopra, livellare compattare e spolverare con pangrattato ed infornare per circa 40 minuti a 180°
 
Dopo aver sfornato aspettare almeno 20 minuti prima di togliere dallo stampo.
 
Poggiare sopra lo stampo il piatto tondo da portata e capovolgere come per una frittata, poi adagiare il piatto con sopra lo stampo sul tavolo e piano piano aprire il cerchio.
Se abbiamo usato una teglia tradizionale staccare i bordi prima con la lama di un coltello per tutta la circonferenze staccando delicatamente la pasta dalla teglia e poi sfornare.
Raccomandazioni per una perfetta riuscita :
 
Perché lo sformato regga la pasta deve essere ben condita, ma asciutta!
 
Prima di comporre lo sformato e mettere in teglia fare riposare la pasta 6 - 7 minuti in tegame in modo che diventi leggermente collosa.
 
Le melanzane devono essere ben scolate altrimenti diventa troppo untuosa ed il timballo non rimane compatto.
 
Lo sformato può essere preparato in uno stampo da ciambella, preferibilmente con cerchio apribile o in una pirofila sfornandolo su un piatto da portata, l'importante è che sia completamente rivestito da melanzane , guarnire con qualche foglia di basilico fresco.
 

 

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *